Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ustica, 38 anni dalla strage. Bonfietti: 'Magistratura va avanti, vicini alla verità'

'Attorno al Museo' è la rassegna 2018 che celebra l'anniversario al parco della Zucca, davanti al Museo per la memoria di Ustica

 

Arte, teatro, musica e performance: si ricorda così la strage di Ustica al parco della Zucca, in bolognina, dove è esposta l'installazione permanente realizzata da Christian Boltanski con il relitto, per non dimenticare quello che accadde il 27 giugno 1980, quando il Dc-9 Itavia Bologna-Palermo venne abbattuto.

Tanti gli eventi in occasione del XXXVIII anniversario, questo il logo scelto per il 2018. Si parte mercoledì 27 alle 11: nella sala consigliare del Comune il sindaco Merola incontrerà l'Associazione parenti delle vittime. 

Sempre lo stesso giorno al via, nell'ambito di Bologna Estate 2018, le iniziative di 'Attorno al Museo', la rassegna che l'Associazione presenta nello spazio antistante il Museo per la memoria di Ustica. Alle 21. 30 andrà in scena lo spettacolo di danza 'Di Fronte agli occhi degli altri' di Virgilio Sieni, riproposto in una versione inedita pensata per i nati nel nuovo millennio, chiamati a danzare davanti al museo.

A seguire, il 29 giugno, sarà presentato l'esito del laboratorio creativo 'Dimenticare (la bolognina)' realizzato con la collaborazione di alcuni alunni delle scuole del quartiere. Rientra in questo ampio progetto, inoltre, la scelta del design e della grafica di un autobus di linea TPer dedicato alla memoria di ustica che in questi giorni circola in città.

Gli altri appuntamenti in calendario a luglio, ore 21.30: il 4 luglio lo spettacolo teatrale, 'E' assurdo pensare che gli aerei volino' della compagnia Kepler-452; l'11 luglio in scena una performance di musica e disegno 'Segnosonico, la scatola nera' a cura di Bilbolbul, Bologna Jazz festival, accademia di belle arti; il 18 luglio è il turno del duo 'Pastis' con il progetto 'Un occhio vede, l'altro sente', una video-opera dedicata al museo; il 25 luglio (ore 21) ci sarà l'installazione sonora 'Lo stesso cielo' a cura del collettivo Antonello Ghezzi.

Ultimo appuntamento, infine, il 10 agosto con la serata di poesia 'La notte di san Lorenzo' a cura di Niva Lorenzini, realizzata da Roberto Latini, Fortebraccio Teatro.

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento