Vacanze archiviate, i bolognesi pronti (ma non troppo) a tornare al lavoro o sui banchi

Dalle vacanze lampo con i voli low-cost alle rimpatriate degli studenti fuori-sede. Rientro con qualche nostalgia per i bolognesi, autoctoni e acquisiti, che a settembre saranno impegnati tra esami e lavoro arretrato

I più sono tornati, anche se non mancano quelli che in vacanza ci devono ancora andare. E’ una Bologna di nuovo attiva e brulicante quella che, nei primi giorni di settembre, torna alle attività ordinarie. I negozi hanno riaperto ormai tutti, e molti sono gli studenti appena arrivati in giro per la zona universitaria. La prossima settimana si torna anche sui banchi di scuola.

«Abbiamo fatto le vacanze tornando a casa nostra, nelle basse Marche» rispondono due studentesse, già impegnate per la sessione esami di settembre. «Siamo tornate “cariche”, ma a Ottobre saremo di nuovo provate» osserva una delle ragazze.

C’è chi invece le vacanze non se le è potute godere in pieno, ma ha escogitato stratagemmi ingegnosi. E’ il caso di un lavoratore autonomo, che ha fatto di necessità virtù: «Vacanze? No, solo qualche week-end» esclama orgoglioso mentre è indaffarato nelle sue maestranze.  «Però -aggiunge- con le offerte low-cost sono andato a Formentera, si spende meno che in riviera».

Nonostante la città sia tornata ai ritmi feriali, non è raro incontrare comitive di turisti, intenti a osservare i soliti punti di interesse, dalla “finestrella” di via Piella alla “freccia” di Corte Isolani. Quanto a chi in città ci vive, molti elencano in tono sommesso i propositi per l’autunno che avanza: «Ho passato l’estate a traslocare e abbellire casa. Da qui alla fine dell’anno voglio solo sistemarmi meglio, e concentrarmi sulla mia professione» scandisce orgoglioso un insegnante non più precario: «Dopo dodici anni finalmente sono entrato in ruolo».

Ma c’è anche chi non è così rasserenato: «Rientrare è stata dura, e il prossimo periodo lo sarà ancora di più» osserva frettolosamente una giovane donna, neo tirocinante in ambito sanitario. Chi invece è rimasto in città in agosto per lavoro sta pensando solo ora dove andare in vacanza, come un giovane cuoco di un noto locale di via Altabella: «Ho cucinato per i turisti fino ad ora, ma tra poco turista lo sarò anche io».

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, previsioni per il fine settimana: tornano pioggia e neve

  • Sardine, il 19 gennaio 6 ore di musica e riflessioni: ecco chi salirà sul palco di Piazza VIII agosto

  • Vuole offrire da bere agli 'amici': invece di ringraziarlo lo aggrediscono e lo rapinano

  • Incidente a Sasso: scontro camion-corriera, passeggeri bloccati vicino il bordo della rupe

  • Rapina la banca, poi confessa davanti al Giudice: “Mio figlio malato, la paga da operaio non basta”

  • Furto nella notte: ricco bottino dei ladri nell'azienda in fallimento

Torna su
BolognaToday è in caricamento