menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccini anche in farmacia, presto la svolta: "Siamo in fase di studio, un riconoscimento per la categoria"

INTERVISTA - Il presidente regionale di Federfarma spiega come funzionerà: "Saremo coinvolti da un percorso di formazione. Il vaccino dipenderà dalla quantità di quelli disponibili e dalla possibilità di conservarlo"

Il vaccino anti-Covid si potrà fare in farmacia. Lo ha deciso un accordo nazionale che vale anche per l'Emilia-Romagna e così, dopo il coinvolgimento dei farmacisti per i test sierologici e per i tamponi rapidi, questa categoria "di prossimità" potrebbe essere di grande aiuto anche per la campagna vaccinale.

Per il momento non si conoscono ancora i dettagli dell'operazione e il protocollo verrà condiviso questo giovedì, come spiega Achille Gallina Toschi, presidente di Federfarma Emilia-Romagna: "Intanto questo per la nostra categoria è un grande riconoscimento e una conquista professionale. Detto ciò, al momento non abbiamo molti dettagli, stiamo prendendo visione di alcune informative e ci saranno certamente dei percorsi formativi che riguarderanno gli attori della campagna. Procediamo con grande cautela per il momento". 

Vaccini anche in farmacia: Bonaccini ha firmato l'accordo 

Si sa già che vaccini saranno quelli che somministrerete in farmacia? "Non abbiamo questa informazione, ma dipenderà certamente dal fattore disponibilità/approvvigionamento e dalla modalità di conservazione. Potrebbero essere AstraZeneca o Johnson&Johnson, ma non possiamo neppure escludere Pfizer, visto che si conserva un giorno a temperature che possiamo garantire. Dipenderà molto dal sistema di distribuzione". 

Mentre oggi è previsto l'incontro delle associazioni di categoria con la Regione Emilia-Romagna, già da ieri (30 marzo, ndr) le somministrazioni dei vaccini in farmacia sono già partite in Liguria, con una previsione per tutte le altre regioni intorno alla metà di aprile: in totale le farmacie coinvolte dovrebbero essere circa 19mila. Quella che l'assessore alle Politiche della Salute della Regione Emilia-Romagna Raffaele Donini definisce una "collaborazione preziosa e già efficace sia nella campagna di screening che con le prenotazioni nei Cup" sta dunque per partire anche a Bologna e potrebbe far crescere esponenzialmente il numero delle persone immunizzate". 

Tampone in farmacia: come funziona

C'è una novità anche per quanto riguarda i tamponi che si eseguono in farmacia. Giusto? "Sì. E' appena arrivata infatti la sentenza del Consiglio di Stato derivante un ricorso mosso dai biologi che non consente più l'auto-test, ma affida a noi farmacisti l'esecuzione del tampone rapido. Anche questa è una conquista professionale". La delibera verrà pubblicata a breve. 

Covid, il bollettino: +2.560 casi in regione. Tra Bologna e Imola +747 e 28 morti

Covid, la bambina di 11 anni ricoverata al Sant'Orsola è uscita dalla terapia intensiva

Vaccini, dal 24 marzo si parte con le categorie vulnerabili

Vaccino AstraZeneca, così riparte la campagna vaccinale a Bologna

Riparte AstraZeneca, in fiera 300 vaccini per le forze dell'ordine

Contagi su ma Pandolfi (Ausl) rassicura: "Rt Bologna in calo a 1,02, famiglie stiano attente dentro casa"

 Covid, in Emilia Romagna primo caso di variante brasiliana

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento