menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccini, tandem Rotary-farmacisti: 'Profilassi? Non è scelta individuale'

Un incontro dopodomani nella sede dell'Ordine farmacisti per esprimere al contempo la posizione di Sif e Rotary a favore delle campagne di vaccinazione obbligatorie

Il rifiuto dei vaccini è "una delle maggiori emergenze di sanità pubblica del nuovo secolo". Con questa premessa la Società italiana di farmacologia scende in campo e organizza, insieme al Rotary, un incontro pubblico per dopodomani a Bologna, nella sede dell'Ordine dei farmacisti.

"Le vaccinazioni in età pediatrica: uno scudo in difesa dei più deboli" (questo il titolo dell'iniziativa) vuole fare il punto "sulla gravità dell'attuale situazione, che registra un preoccupante abbassamento delle percentuali di bambini vaccinati, ed esprimere al contempo la chiara posizione di Sif e Rotary a favore delle campagne di vaccinazione obbligatorie per la salvaguardia della salute pubblica", si legge in un comunicato.

"Ci pervengono dati preoccupanti che testimoniano come la copertura vaccinale sia al di sotto della soglia considerata di sicurezza, con il conseguente rischio di esposizione della comunita' a malattie dalle conseguenze talvolta letali", spiega Gabriele Stefanini del Rotary Club Bologna.

Il Rotary, "in linea con le recenti direttive emanate dalla Regione Emilia -Romagna", che ha introdotto l'obbligo di vaccinazione per i bambini iscritti al nido, intende quindi "rivolgere un appello alla responsabilità sociale delle famiglie". Le vaccinazioni "non sono una scelta individuale", sottolinea Stefanini. "Il genitore che sceglie di vaccinare il proprio bambino opera una scelta di tutela della sanità pubblica e dell'intera comunità; se non lo fa non solo mette a repentaglio la vita del proprio figlio, ma rischia di mettere a repentaglio anche la vita di quei bambini che per seri problemi di salute non possono ricorrere ai vaccini".

La Società italiana di farmacologia, con il suo presidente Giorgio Cantelli Forti, ha recentemente pubblicato una sorta di libro bianco sui vaccini, un testo arrivato "dopo anni di campagne denigratorie, antiscientiste e veicolate da Internet e social media". All'incontro organizzato per domani a Bologna parleranno il presidente dell'ordine dei farmacisti Franco Cantagalli e diversi professori dell'Universita' di Bologna, tra cui il pediatra Giacomo Faldella, il farmacologo Cantelli Forti e il giurista Stefano Canestrari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I Giardini Margherita, tra tesoretti e sorprese inaspettate

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento