Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Vaccini: 'Diffamò Burioni su Facebook', Red Ronnie citato in giudizio

Il critico musicale e conduttore del celebre 'Roxy Bar' dovrà rispondere delle accuse di diffamazione a mezzo stampa, per un post indirizzato al medico sui social

La Procura della Repubblica di Bologna ha citato a giudizio il 66enne Red Ronnie, al secolo Gabriele Ansaloni, per aver diffamato a mezzo stampa il noto medico e immunologo Roberto Burioni, diventato personaggio noto per le sue espressioni a difesa delle vaccinazioni e popolare contestatore delle campagne 'no-vax'.

In particolare, si legge nel decreto con il quale la sostituta procuratrice Manuela Cavallo chiede il processo, a seguito di una trasmissione televisiva del maggio 2016, il noto critico musicale e conduttore televisivo ha accusato -postando su Facebook la mail di un'altra persona, non identificata-  l'immunologo Burioni di "ricerca di protagonismo" e di essere "legato ad interessi economici" fatti per i quali è scattata l'accusa di diffamazione a mezzo stampa. "Uno scritto diffamatorio e lesivo dell'onore e della reputazione" a danno di Burioni scrive il pm nella richiesta.

Red Ronnie è difeso dall'avvocato Guido Magnisi, mentre a rappresentare Roberto Burioni -che all'epoca aveva annunciato una denuncia- sarà il legale Roberto Marchegiani. La difesa ha commentato che si trattò di "pieno diritto di cronaca" per "dare spazio a un padre che faceva una critica".


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini: 'Diffamò Burioni su Facebook', Red Ronnie citato in giudizio

BolognaToday è in caricamento