Cronaca

Stop Astrazeneca under60, Donini: "Chiederemo più Pfizer-Moderna"

L'assessore alla salute della Regione ha aggiunto: "Vaccinazione eterologa? Ci atteniamo a disposizioni di governo e Comitato"

"Non c'è dubbio che riservare vaccini come AstraZeneca e Johnson and Johnson ad una popolazione-target, in gran parte già vaccinata, potrebbe sottrarre dosi al sistema. Quindi, quello che chiediamo è che si intensifichi la fornitura di vaccini ad mRna, Pfizer e Moderna, in modo da completare davvero il prima possibile la vaccinazione".

Dopo lo stop ad Astrazeneca per gli under60 la Regione mira comunque a confermare tute le prenotazioni, anche se la raccomandazione del Cts per 'tagliare' Az ai giovani può portare a difficoltà della disponibilità degli altri due sieri a mRna.

Lo conferma sostanzialmente l'assessore alla Salute Raffaele Donini, parlando a margine della presentazione del nuovo hub vaccinale aziendale a Calderara di Bonfiglioli. Per questo, la strategia per ottimizzare la logistica della questione è quella di richiamare gli over60 che, per varie ragioni, non hanno ancora finito -in diversi casi nemmeno iniziato- la profilassi anticovid.

Vaccini, a Calderara apre l'hub aziendale di Bonfiglioli

"Terremo Johnson and Johnson, riservandolo preferenzialmente ad una popolazione oltre ai 60 anni, così come terremo lo stesso AstraZeneca per la stessa fascia di età" precisa Donini, che aggiunge: " È importante allargare però la vaccinazione a chi ancora ha qualche dubbio, a coloro che devono essere convinti e trovare le condizioni più agevoli per procedere alla somministrazione". 

Dosi con vaccino diverso: "Seguiremo il governo"

Donini del pari si affretta a confermare quanto raccomandato dal ministero della Salute e dal Cts, in merito alla cosiddetta vaccinazione eterologa, cioè la possibilità di somministrare due vaccini diversi in prima e seconda dose alla stessa persona.

"Questa settimana, sostanzialmente, finiremo le prenotazioni -continua Donini- per tutte le fasce di età, in modo che tutti quelli che intendono vaccinarsi avranno una data" e allo stesso tempo "proporremo a tutti coloro che hanno meno di 60 anni in Emilia-Romagna, che devono avere la seconda dose e che fra l'altro non sono tantissimi, un vaccino a Rna messaggero, quindi Pfizer o Moderna.

(Fonte: Dire)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop Astrazeneca under60, Donini: "Chiederemo più Pfizer-Moderna"

BolognaToday è in caricamento