Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

"Migliaia di vaccinati fuori lista", la replica della Regione: "Agito secondo disposizioni"

Viale Aldo Moro replica ad alcune indiscrezioni di stampa secondo le quali moltissime vaccinazioni sarebbero state fatte fuori dal perimetro di priorità previsto per la prima fase

La Regione Emilia-Romagna sta vacinando i residenti "nel rispetto delle indicazioni nazionali del commissario Domenico Arcuri".

E’ quanto precisa l’assessorato regionale alle Politiche per la salute, dopo che in alcuni articoli di stampa si è parlato del fatto che in questa prima fase della vaccinazione siano state fatte rientrare categorie professionali non previste, a discapito degli anziani ospiti nelle Cra.

Il riferimento è a un articolo di Repubblica, nel quale vengono citate alcune cifre: su 71293 vaccinazioni complessive, "4765 sono state dedicate alle Rsa e 21341, quattro volte di più, ad amministrativi, dipendenti, pulitori, impiegati" si legge.

Viale Aldo Moro risponde con una lunga nota nella quale di ricorda che Arcuri stesso "nella sua comunicazione del 17 novembre scorso inviata alle Regioni, infatti, nel chiedere il numero di persone da vaccinare, per poter organizzare la campagna stessa, chiedeva di considerare per ogni presidio ospedaliero “il numero di personale operante al suo interno, a qualunque titolo”.

Peraltro, è il ragionamento della Regione, la scelta è condivisibile: "sarebbe infatti pericoloso -continua Viale Aldo Moro- vaccinare solo una parte di coloro che lavorano all’interno delle strutture ospedaliere e residenziali. Occorre infatti garantire i massimi livelli di sicurezza, creando ogni barriera possibile per contrastare l’accesso al virus in ambienti destinati a persone in situazione di estrema fragilità e a coloro che devono garantire la loro assistenza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Migliaia di vaccinati fuori lista", la replica della Regione: "Agito secondo disposizioni"

BolognaToday è in caricamento