rotate-mobile
Cronaca Monzuno

Vado: partiti per rubare carburante nei cantieri della variante di Valico

I Carabinieri della Stazione di Vado di Monzuno hanno denunciato tre persone per tentato furto aggravato in concorso. Nel bagagliaio 13 taniche, tubi di gomma e utensili da scasso

Tre operai rumeni, un 25enne di Castiglione dei Pepoli con precedenti di polizia e due ventenni incensurati di Grizzana Morandi, sono stati identificati nella zona di Vado dai Carabinieri che hanno controllato una BMW sospetta, parcheggiata a fari spenti lungo il ciglio della carreggiata, in una zona adiacente ai cantieri edili della Variante di Valico. Al’interno, tredici taniche vuote, un tubo di gomma e altri accessori da scasso.

FURTI RICORRENTI. Non è la prima volta che si verificano furti di gasolio sulle macchine operatrici, così i militari hanno chiesto giustificazioni ai tre giovani in auto. Alla fine, il 25enne di Castiglione dei Pepoli, ha riferito di trovarsi lì per commettere un furto e il cacciavite gli serviva per forzare i tappi dei serbatoi. Lo scorso maggio 2012, gli stessi Carabinieri di Vado di Monzuno lo avevano denunciato per possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli perché lo avevano trovato in possesso di un piede di porco che teneva nascosto nel bagagliaio di un’Alfa 147.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vado: partiti per rubare carburante nei cantieri della variante di Valico

BolognaToday è in caricamento