Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Incassano 40mila euro di vaglia 'clonati': arrestati due pregiudicati

Dopo aver aperto conti in alcune banche emiliane, hanno depositato copie perfette di documenti originali per 40mila euro

Foto archivio

Un'azione congiunta del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni di Bologna e Napoli ha portato all'arresto di due pregiudicati campani N. G. di 34 anni e C. A. di 48 anni, dopo un'indagine iniziata nel novembre 2017. 

I due, dopo aver aperto conti in alcune banche emiliane, vi depositavano vaglia postali “clone”, ossia copie perfette di documenti originali, emessi a favore di ignari clienti sardi di Poste Italiane S.p.a.. 
Le somme, accreditate, circa 40mila uero, venivano poi riciclate verso altri strumenti come le carte ricaricabili. 

Nei giorni scorsi è stata data così esecuzione a un provvedimento di custodia cautelare emesso dal GIP di Bologna Dott. Gianluca Petragni Gelosi su richiesta del Dott. Michele Martorelli, Sostituto Procuratore di Bologna, per il reato di riciclaggio ex art. 648 c.p.. 

Ricercato per rapina

I primi sospetti sono stati segnalati agli inquirenti da alcuni direttori delle filiali interessate, dando così l'avvio all'indagine, sviluppatasi anche grazie al contributo informativo e operativo degli uffici anti-frode di Poste Italiane. Gli arrestati sono stati rintracciati nel centro di Napoli; uno dei due, ricercato dalla Polizia per reati analoghi in molte altre province italiane, aveva anche precedenti per rapina e si era, da tempo, reso irreperibile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incassano 40mila euro di vaglia 'clonati': arrestati due pregiudicati

BolognaToday è in caricamento