menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli anti-covid sfociano in 2 arresti per spaccio: trovati 37 kg di droga nella stanza da letto

I Carabinieri hanno chiesto a una donna i motivi del suo spostamento, ma la risposta non li ha convinti

Si aggirava in via Saragozza con fare nervoso e sospetto e quando i Carabinieri del Nucleo Operativo e della Stazione Bologna, impegnati nei controlli anti-covid, si sono avvicinati per sapere i motivi del suo spostamento, visti i divieti imposti dalla zona rossa, la risposta di una 51enne italiana non li ha convinti, così hanno proceduto a una perquisizione personale e domiciliare, all’interno di un appartamento condominiale nelle vicinanze.

Nella stanza da letto sono stati trovati 37 kg di marijuana, 98 grammi di anfetamina e 5 grammi di cocaina, oltre al materiale per la pesatura (una bilancia industriale e una bilancia di precisione) e il confezionamento (una macchina e diverse buste per il sottovuoto). Poco dopo è stato arrestato anche l’inquilino della donna, un 36enne italiano che è entrato nell’abitazione durante la perquisizione.

Sanzionati per aver violato la normativa anti Covid-19 sugli spostamenti e arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso, la 51enne e il 36enne sono stati tradotti in carcere, a disposizione dell’Autorità giudiziaria.
Sempre durante un servizio di controllo del territorio, i Carabinieri qualche giorno fa hanno scovato 17 chili di marijuana in via Dossetti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento