Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Via Giuseppe Garibaldi

Valsamoggia: assalto notturno all'Ufficio Postale, arresto in flagranza

L'uomo con l'aiuto di alcuni complici stava cercando di far esplodere lo sportello postamat: E' stato arrestato anche per detenzione di materie esplodenti

sotto l'arrestato

Catturato in flagranza un 41enne pregiudicato bolognese per un tentato furto aggravato in concorso ai danni dell’Ufficio Postale di Calcara, nel territorio di Crespellano, in via Giuseppe Garibaldi. Si tratta di A.A., 41enne di Bologna e fra le  accuse mosse nei confronti del malvivente (che è stato tradotto in carcere) c’è anche la fabbricazione o detenzione di materie esplodenti.

L'uomo con l’aiuto di alcuni complici stava cercando di far esplodere lo sportello postamat: l'intervento è stato condotto dei Carabinieri delle Stazioni di Crespellano, Bazzano, Zola Predosa e Borgo Panigale. Indagini in corso da parte dell'Arma, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Bologna, per individuare i complici che sono riusciti a far perdere le loro tracce.

I FATTI. Intorno all’1:00, la centrale operativa del 112 ha ricevuto una segnalazione da parte dell’Ufficio di Telesorveglianza di Poste Italiane di Roma, che tre individui vestiti di scuro stavano forzando l’Ufficio Postale di Calcara. Una pattuglia dei Carabinieri di Bazzano si è recata immediatamente sul posto e ha notato un’Audi di colore grigio, con i vetri oscurati, partire a forte velocità in direzione di Crespellano e lasciare a “piedi” i tre malviventi che si stavano preparando per far saltare in aria il dispositivo Postamat.

IN DUE SI SONO DATI ALLA FUGA, IL TERZO IN MANETTE. Due di loro sono riusciti a scappare per i campi limitrofi, mentre il terzo è stato fermato dopo un tentativo di fuga ed identificato in A.A, appunto. I Carabinieri di Crespellano, Zola Predosa e Borgo Panigale hanno setacciato la zona alla ricerca dei fuggiaschi, ma non sono riusciti a trovarli.

Davanti all’Ufficio Postale sono stati rivenuti una piccola batteria elettrica, attrezzi da scasso e un cavo elettrico collegato ad un involucro di metallo contenente della polvere da sparo arricchita con un’altra sostanza (la cd. “marmotta”) che i Carabinieri Artificieri Antisabotaggio del Comando Provinciale di Bologna hanno messo in sicurezza e posto sotto sequestro. Si tratta di un ordigno ad alto potenziale che avrebbe danneggiato non solo l’Ufficio Postale ma anche le abitazioni sovrastanti. Gravato da precedenti di polizia per lesioni, rapine, ricettazione, furti aggravati, possesso di materiale esplodente, associazione a delinquere e riciclaggio, AA è stato associato alla Casa Circondariale di Bologna a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Sono in corso indagini serrate, da parte degli investigatori dell’Arma, coordinati dalla Procura della Repubblica di Bologna, nella persona del PM Dott. Valter Giovannini e del sostituto PM Dott. Augusto Borghini, il quale chiederà la convalida e la custodia cautelare in carcere nei confronti del 41enne arrestato.

unnamed-24

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valsamoggia: assalto notturno all'Ufficio Postale, arresto in flagranza

BolognaToday è in caricamento