Cronaca

Vanna Marchi e Stefania Nobile sono tornate, ecco la tv in streaming: 'Siamo una droga naturale'

Wanna Marchi e Stefania Nobile lanciano la loro web tv, da oggi su Youtube. Una TV in streaming, con una striscia quotidiana e una diretta del lunedì sera con Stefania Nobile protagonista e Vanna Marchi a fare da ospite.

Da oggi su Youtube il nuovo canale web di Stefania Nobile, figlia di Vanna Marchi. Addio dunque alla televendite che le hanno viste diventare le regine del genere e benvenuta cruda realtà dei fatti. Una TV in streaming, con una striscia quotidiana e una diretta del lunedì sera con Stefania Nobile protagonista e Vanna Marchi a fare da ospite.

“Mi sono resta conto che, una volta uscita da San Vittore, non avrei avuto grandi possibilità - ha detto la Nobile a Libero - Nessuno sarebbe disposto a offrirmi seconde occasioni, così ho deciso di aprire un canale tv che mi consentisse di provvedere da me alla mia riabilitazione”. Dice la figlia di Wanna Marchi: “Ho pagato le mie colpe con 9 anni e 4 mesi di carcere. Ho scontato tra le mura di San Vittore cinque giorni in più rispetto a quelli previsti dalla mia condanna. Ho espiato a sufficienza i miei peccati".

StefaniaNobileTv inizia la sua attività con una diretta dai cancelli del carcere di San Vittore, lo stesso dove la Nobile soggiornò. “La televisione di oggi è finta: si piange su copione, si litiga su copione e si pagano comparse affinché mettano in scena la sofferenza”, dice e nel suo progetto c’è invece l’idea di dare voce “a quanti avranno bisogno di averne una”, parlando di “malattie, carceri” e commentando le notizie del giorno. “La gente ci ama, abbiamo dalla nostra infinite dimostrazioni di bene”, ribadisce la Nobile: ”Non faccio questa cosa per piacere agli altri, ma per me stessa”.

Stefania Nobile TV

Stefania Nobile è tornata donna libera poco meno di un anno fa. Tra indulto e quanto ridotto dalla Cassazione aveva un definitivo di circa 4 anni. La donna, 50 anni, entrata in carcere nel 2009, dopo un anno e mezzo era stata ammessa alla detenzione domiciliare.

VANNA BARISTA. A noevembre 2013, Vanna Marchi è stata ammessa dal tribunale di Sorveglianza di Milano all'affidamento in prova ai servizi sociali. Sta scontando una condanna a nove anni e sei mesi per tre sentenze, unificate dalla Cassazione, per associazione per delinquere, truffa e bancarotta fraudolenta. Le rimangono circa due anni da scontare in regime di affidamento in prova, che prevede attività lavorativa in un bar.

VIDEO DEL PROCESSO E DELLE TELEVENDITE

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vanna Marchi e Stefania Nobile sono tornate, ecco la tv in streaming: 'Siamo una droga naturale'

BolognaToday è in caricamento