Cronaca San Benedetto Val di Sambro

Variante Valico, stop ai lavori per tutto Aprile. Peri: 'No pericoli ma la Regione insiste'

Attesi sui cantieri nuovi tecnici per i rilievi. L'assessore Peri: "Non sussistono condizioni di pericolo da richiedere uno stop". Bignami invece incalza ancora: atteggiamento di Autostrade è "ambiguo"

Nonostante il rapporto dei geologi, che parla di un'estensione della frana fino all'A1, Secondo le parti sedute al tavolo in Prefettura a Bologna per la Variante di valico, non sussistono condizioni di pericolo imminente tale da richiedere uno stop ai lavori”, ma la Regione “insiste per il principio di precauzione”, come già sancito dalle risoluzioni approvate all’unanimità dall'Assemblea legislativa a fine febbraio, e per questo motivo “accoglie con parziale, ma grande soddisfazione la pausa dei lavori per tutto aprile”. A dirlo è l’assessore regionale ai Lavori pubblici, Alfredo Peri, rispondendo in Aula alle due interrogazioni sull’argomento presentate da Galeazzo Bignami (Pdl) e Sandro Mandini (Idv).

L’assessore sostiene poi di confidare in particolare su due prossimi passaggi nell’ordine dei lavori: il primo è “la modifica immediata della conduzione del cantiere, per non sovrapporre due aree di lavoro, e quindi i loro effetti sul territorio”; il secondo, invece, è l’arrivo dei tecnici di Ispra e Irpi, “ogni cui rilievo verrà analizzato al tavolo in Prefettura”, assicura Peri. La Regione si è infatti imposta “la salvaguardia dei cittadini e del territorio come precisa priorità” e per questo motivo intende “sia valutare il monitoraggio già fatto, per avere la certezza sia stato corretto e sufficiente, sia richiedere ulteriori controlli”. Anas e Autostrade hannogià espresso un loro giudizio sui rilievi del Servizio geologico regionale, ricorda Peri, e hanno confermato che non ci sia nulla che non sia “assolutamente garantito e certificato”: i lavori proseguono quindi “sotto la loro totale responsabilità”, avverte l’assessore.

Per Galeazzo Bignami l’atteggiamento di Autostrade è “eufemisticamente ambiguo”, perché “ha fretta di finire i lavori ma non di dare tutte le spiegazioni”, e allo stesso modo per l’esponente del Pdl la Prefettura “è forse un po’ distratta”: di sicuro, sostiene, “non bisogna cedere agli allarmismi ma nemmeno banalizzare” perché la Variante è certo “unaopera importante, ma non doveva proprio produrre questi disagi”.

E anche Mandini, se da una parte si dice soddisfatto per una Regione “sempre rapida e attenta sui problemi nel perorare la causa dei cittadini”, dall’altra ammette di essersi aspettato “più sensibilità dal Prefetto”, e più coraggio dal sindaco di San Benedetto Val di Sambro.
Peri ricorda però come una ordinanza di sospensione dei lavori “si può produrre solo in presenza di pareri oggettivi confermati da perizie tecniche, mentre il tavolo continua a dire che non sussiste nessun pericolo per l’incolumità dei cittadini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Variante Valico, stop ai lavori per tutto Aprile. Peri: 'No pericoli ma la Regione insiste'
BolognaToday è in caricamento