rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Cronaca

Processo 'Terremerse': assoluzione definitiva per Vasco Errani

La Procura generale non ricorrerà in Cassazione contro l'assoluzione dell'ex presidente della Regione

La Procura generale di Bologna non ricorrerà in Cassazione contro l'assoluzione dell'ex presidente della Regione Emilia-Romagna Vasco Errani nel processo Terremerse. 

Errani, ora commissario alla ricostruzione dei paesi colpiti dal terremoto il 24 agosto scorso, all'indomani dell'assoluzione con formula piena aaveva detto di aver "pagato un prezzo altissimo" poichè "quando ingiustamente è in discussione l'onestà, che viene prima di ogni altra cosa, vivi un dolore intimo, interiore che è impossibile dimenticare".

"E' saggia e non mi stupisce, mentre avrei trovato un eventuale ricorso persecutorio e irragionevole", ha dichiarato il suo legale, Alessandro Gamberini, parlando alla ''Dire''. 

Il mancato ricorso in Cassazione, aggiunge Gamberini, "è la logica conseguenza di quanto emerso nel processo". La sentenza dell'appello-bis aveva fatto "piazza pulita di qualsiasi dubbio sulla correttezza del suo comportamento". La Procura non ricorrerà neanche contro le assoluzioni dei due dirigenti della Regione Filomena Terzini e Valtiero Mazzotti, accusati di falso ideologico e favoreggiamento, e a loro volta assolti a giugno nel secondo processo d'appello "perchè il fatto non costituisce reato".

All'origine del processo c'erano la lettera e la relazione inviate da Errani alla Procura di Bologna per dimostrare la correttezza dell'operato della Regione nella concessione, avvenuta nel 2006, di un finanziamento di un milione di euro per la costruzione di una cantina a Imola alla cooperativa Terremerse, allora guidata da Giovanni Errani, fratello dell'ex presidente della Regione che si era dimesso. (agenzia dire)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Processo 'Terremerse': assoluzione definitiva per Vasco Errani

BolognaToday è in caricamento