rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Saragozza / Piazza della Pace

Vermi nelle scuole, Ausl respinge le accuse: "Igiene accurata unica forma efficace di prevenzione"

'Gestione frammentaria e poco efficace della prevenzione' così alcuni genitori delle scuole Arcoguidi Pace sull'infestazione di ossiuri. L'azienda sanitaria replica: 'Siamo già intervenuti'. Ecco i consigli dei medici

'Gestione frammentaria e poco efficace della prevenzione' così alcuni genitori delle scuole Arcoguidi Pace sull'infestazione di ossiuri (piccoli vermi bianchi), che attanaglia l'istituto da qualche tempo. Situazione che sta interessando anche altre scuole, nel quartiere Saragozza.

L'Ausl, tirata in ballo dalle mamme e dai papà preoccupati per la salute dei propri piccoli, rimbalza le accuse, sottolineando che il loro intervento è già stato fatto e rimarcando: 'l'igiene accurata è l'unica forma efficace di prevenzione" contro l'ossiuriasi ( ovvero una parassitosi intestinale cosmopolita che compare una sintomatologia abbastanza caratteristica: prurito anale, sintomi intestinali e, talvolta disturbi "nervosi").
L'azienda sanitaria - insieme alla direzione scolastica del Quartiere e all'assessore alla scuola - è il destinatario di una lunga missiva, con richieste specifiche di intervento proposte dai genitori. " Quanto segnalato - replica l'Ausl -è già all’attenzione dell’Azienda Usl di Bologna, a partire dalle comunicazioni ricevute dai Pediatri di Libera Scelta dallo scorso 26 gennaio in poi. Gli operatori del Dipartimento delle Cure Primarie e del Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Azienda Usl di Bologna hanno fornito tempestivamente, già il 29 gennaio, attraverso una lettera inviata alle famiglie, al personale scolastico e ai pediatri di libera scelta, le indicazioni di prevenzione e profilassi appropriate. Successivamente, nel mese di febbraio, hanno incontrato genitori e personale scolastico".

NORME DI PREVENZIONE. I medici fanno sapere che "una accurata igiene personale, con particolare attenzione per il lavaggio delle mani e delle parti intime, e la pulizia regolare degli ambienti di vita dei bambini, a scuola come a casa, dei loro abiti, della biancheria da letto e da bagno e degli oggetti da loro comunemente utilizzati, sono le fondamentali norme di prevenzione.

 Il trattamento farmacologico, che può essere prescritto dal Pediatra o dal Medico di Medicina Generale, è efficace per la scomparsa dell’infezione, ma non è appropriato a scopo  preventivo. La terapia farmacologica consiste nella assunzione di una singola dose di farmaco per via orale, da ripetere dopo due settimane, ed è raccomandata anche ai familiari e ai conviventi.

OSSIURIASI. Le infezioni da ossiuri, più frequentemente riscontrabili nei bambini sino a 14 anni, "sono estremamente comuni ma non pericolose per la salute e si risolvono con una semplice terapia farmacologica e il rispetto delle comuni norme igieniche". Così tranquillizza Auls, aggiungendo che" nel corso del 2015, a Bologna, i casi accertati di ossiuriasi sono, a tutt’oggi, 46 (3 dei quali riguardanti adulti). La trasmissione avviene per via oro-fecale. Le uova sono trasportate alla bocca attraverso le mani sporche o, più raramente, attraverso oggetti contaminati, come ad esempio i giocattoli."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vermi nelle scuole, Ausl respinge le accuse: "Igiene accurata unica forma efficace di prevenzione"

BolognaToday è in caricamento