Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Zona Universitaria / Via Francesco Acri

Via Acri, perde il telefono dopo un borseggio: giovane nei guai

Inseguito dopo aver sottratto la borsa a una studentessa, perde lo smartphone mentre scappa. Riportato dalla madre in Questura

Ha cercato di mettere a segno un borseggio, ma la sua scarsa destrezza gli è costata un guaio. E' finito con una denucia a piede libero, il borseggio che un giovane ha messo in atto ieri sera in via Acri, ai danni di una studentessa di 21 anni.

Il ragazzo, bolognese, di appena due anni più grande della vittima, ha avvicinato la ragazza, prendendole poi di scatto la borsa, appoggiata sul cestino della bicicletta. La donna non si è persa d'animo e prontamente ha inseguito il ladro. Il pedinamento è continuato fino in via Belmeloro dove il giovane ladro ha cercato di appartarsi nel tentativo di frugare nella borsa.

Sorpreso dalla legittima proprietaria, il 23enne ha mollato tutto, e si è dato a una precipitosa fuga. Nello scappare però il suo cellulare è uscito dalla tasca del giubbotto, finendo per strada. A quel punto un passante, testimone di tutta la scena, ha raccolto il telefono.

Poco dopo, mentre il cellulare era ancora nelle mani di testimone e vittima, è arrivata una chiamata: era la madre del giovane ladro. Agli agenti, una volta giunti sul luogo, non è rimasto altro che spiegare l'accaduto alla donna dall'altra parte della cornetta: dopo poche ore il ragazzo, accompagnato da madre e sorella, si è presentato negli uffici della Polizia, dove gli è stata notificata la denuncia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Acri, perde il telefono dopo un borseggio: giovane nei guai

BolognaToday è in caricamento