menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vendita abusiva di alcolici in zona U: scoperto appartamento-deposito, denunce e multa salata

La polizia municipale è intervenuta sabato notte scoprendo diversi frigoriferi pieni di bevande alcoliche e numerosi scatoloni con bottiglie di birra

Un appartamento-deposito, in via Acri, per rifornire i venditori abusivi di alcol nella zona universitaria. Lo ha scoperto la Polizia Municipale che ha anche sequestrato 400 bottiglie di birra e comminato una sanzione di 8mila euro a un cittadino bengalese di 36 anni.

Una lunga indagine che ha portato il reparto di Polizia commerciale della PM bolognese a intervenire nella notte tra sabato e domenica. Gli agenti in borghese sono entrati nell'appartamento scoprendo diversi frigoriferi pieni di bevande alcoliche e numerosi scatoloni con bottiglie delle più note marche di birra. Il 36enne, con regolare permesso di soggiorno e intestatario del contratto di locazione, sarebbe il "gestore" di questo magazzino improvvisato, così è stato sanzionato per violazione della normativa sul commercio e sanitaria in materia di vendita di bevande e alimenti. 

I gestori dei locali della zona universitaria, sottoposta a ordinanza anti-alcol, avevano più volte protestato contro il provvedimento giudicandolo favorevole proprio ai venditori abusivi e Bologna Today aveva condotto un'inchiesta proprio in Piazza Verdi, dove acquistare birra fredda in strada era risultata impresa davvero facile. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Come trasformare una finestra in un piccolo balcone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento