Cronaca Via dell'Arcoveggio

Azzannata da un Bull Terrier per difendere il suo cane: rischia una falange

Nel parco di via dell'Arcoveggio, il bull terrier senza guinzaglio nè museruola ha prima azzannato un Carlino poi la sua padrona. Scatta denuncia per lesioni colpose

Il Parco Ca' Bura

E' stata azzannata a una mano e rischia di perdere una falange la donna 53enne che verso le 20 di ieri nel parco Ca' Bura di via dell'Arcoveggio,  53 anni è stata aggredita mentre cercava di separare i due animali.

La signora, originaria di Bari, stava portando a spasso il suo Carlino, azzannato a una zampa dal bull terrier che a quanto sembra, era stato lasciato libero da un ragazzo bolognese di 16 anni. Quando è intervenuta per dividere i due animali e salvare il carlino ferito, il terrier, senza guinzaglio né museruola, l'ha morsa alla mano destra, staccandole quasi di netto l'ultima falange del pollice. La donna è stata soccorsa dal 118 e portata d'urgenza in ambulanza all'ospedale Maggiore, in condizioni di media gravità.

INTERVENTO DELLA POLIZIA. La polizia, chiamata da alcuni testimoni che avevano assistito alla scena, ha sentito anche la versione del 16enne e di un amico di 17 anni che era con lui: secondo loro, il cane gli era sfuggito dal guinzaglio per inseguire una palla, rimbalzata proprio vicino al carlino della donna. L'animale, che è di proprietà del fratello del 16enne, un uomo di 34 anni, risulta regolarmente registrato all'anagrafe canina e assicurato contro i danni a terzi. E' stato temporaneamente affidato ai veterinari del canile municipale di Trebbo di Reno, per accertamenti sanitari. Il carlino è stato portato in una clinica veterinaria, dove sono stati necessari alcuni punti di sutura per medicare la zampa ferita. Per il 16enne è scattata una denuncia per lesioni colpose causate, come recita l'articolo 590 del codice penale, 'dal malgoverno di un animale pericoloso'.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Azzannata da un Bull Terrier per difendere il suo cane: rischia una falange

BolognaToday è in caricamento