Arcoveggio, uomo trovato morto in cortile: mistero sulle cause

I contorni della vicenda sono ancora oscuri, non si esclude nessuna ipotesi

Un uomo di 83 anni è stato trovato cadavere nel primo pomeriggio nel cortile del palazzo dove abitava, in via dell'Arcoveggio, al civico 48. I contorni della vicenda sono ancora oscuri e non si esclude nessuna ipotesi. Dalle prime informazioni trapelate sarebbe deceduto a causa di un profondo taglio alla gola. Gli investigatori sembrano non escludere l'ipotesi di suicidio. 

Sul posto sono intervenuti le volanti, la Scientifica e la Squadra Mobile, oltre al magistrato di turno Michele Martorelli. Il cadavere è stato rinvenuto nel primo pomeriggio.

(notizia in aggiornamento)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SuperEnalotto, la fortuna bacia Pianoro: vinti 18mila euro

  • Covid e gestione piscine, parrucchieri ed estetisti: siglata nuova ordinanza in Emilia-Romagna

  • Incidente stradale, esce di strada e si schianta contro la recinzione: è grave

  • Coronavirus Emilia-Romagna, il bollettino: 44 nuovi casi, un morto a Bologna. Allerta per "focolai di rientro dalle vacanze"

  • Coronavirus, bollettino 6 agosto Emilia-Romagna: +58 casi, nessun decesso. Il numero resta a 4.291

  • Lutto in Unibo, morto il prof Luigi Montuschi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento