Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Zona Universitaria / Via delle Belle Arti

Via Belle Arti: con la scusa della sigaretta, sfila un iPhone e lo 'piazza' in pochi minuti

Ringraziamenti troppo calorosi, tanto che subito dopo si è accorto di non avere più in tasca il suo iPhone. Il derubato lo ha seguito e gli agenti lo hanno fermato, ma del telefono nessuna traccia

E' uscito da una pizzeria in via Belle Arti, quando ha incrociato due uomini: uno gli ha chiesto una sigaretta, lui, un 31enne bolognese, l'ha estratta dal pacchetto e gli'ha data. Ringraziamenti fin troppo calorosi, tanto che subito dopo si è accorto di non avere più in tasca il suo telefono iPhone.

Il giovane nel frattempo ha chiamato il 113 e tramite la app sullo smartphone di un'amica ha seguito i due uomini. All'arrivo della polizia, la vittima li ha indicati con sicurezza: si trovavano all'interno di un bar in via del Borgo di San Pietro, mentre confabulavano con altre persone, così sono stati fermati. L'esecutore materiale è un algerino residente all'estero di 35 anni. Nessuna traccia del'I-phone rubato, ma gli agenti hanno trovato in tasca all'uomo una banconota da 50 euro accartocciata. Probabilmente era riuscito a "piazzarlo" in poco tempo.

Sia l'esecutore materiale del furto che l'uomo in sua compagnia, un palestinese di 28 anni senza fissa dimora, sono stati portati in questura. Il primo, con diversi alias, è stato denunciato per furto aggravato: a suo carico anche un ordine di carcerazione emesso a Torino nel luglio scorso. Entrambi sono stati messi a disposizione dell'ufficio immigrazione poichè irregolari sul territorio italiano.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Belle Arti: con la scusa della sigaretta, sfila un iPhone e lo 'piazza' in pochi minuti

BolognaToday è in caricamento