Via Bentivogli, alberi tagliati e proteste: "Erano instabili, e costavano troppo"

L'assessore Aitini risponde a diversi consiglieri in Question Time, giustificando il discusso intervento di abbattimento in Cirenaica

Una questione in primo luogo di sicurezza, e in seconda battuta anche economica. Sono queste le argomentazioni addotte dall'assessore Aitini in Question Time in comune, sul 'caso' degli alberi abbattuti di via Bentivogli, oggetto di una annunciata potatura alla base di 27 olmi siberiani, che dovranno essere sostituiti con altrettanti giovani esemplari di acero campestre.

La vistosa operazione ha preso piede nei giorni scorsi, incontrando momenti di protesta con alcuni residenti, una delle quali si è anche incatenata a un albero. Nel rione della Cirenaica il problema è stato molto sentito, essendo le alberature datate e molto caratteristiche del quartiere. Si erano diffuse anche voci di un taglio in connessione con le antenne 5G (una bufala, smentita anche dal sito Butac, ndr), mentre altri cittadini hanno protestato questionando sulla veridicità dell'ammarolamento delle piante tagliate.

Le proteste sono in parte state fatte proprie da diversi consiglieri comunali in maniera trasversale, con domande nel merito e a vario titolo poste da Cocconcelli (Lega), Bosco (Lega), Palumbo (misto), Mazzoni (Pd) e Clancy (Coalizione civica)  nei confronti della giunta, alle quali ha risposto Aitini.

Alberi abbattuti in via Bentivogli, proteste dei residenti

Sui dubbi circa la mancata informazione ai residenti Aitini risponde che la situazione è stata illustrata "durante un'assemblea pubblica organizzata dal quartiere San Donato-San Vitale il 16 dicembre 2019" e che 72 ore prima dell'inizio dei lavori "è stata fatta una informazione capillare con manifesti appesi a ogni singolo portone della via e alle fermate degli autobus".

Venendo al merito della questione Aitini puntualizza che l'intervento è stato necessario "proprio per salvaguardare la pubblica incolumità. Negli ultimi 10 anni, infatti, nella via si sono verificati tre schianti di grandi alberi, la cui caduta non era purtroppo prevedibile". In particolare si cita un intervento, avvenuto a novembre, dove l'albero "è caduto anche in questo caso per problemi alle radici, non prevedibili". Difatti la debolezza delle piante insisterebbe sulle radici, logoratesi nel tempo e con lesioni non rilevabili con le periodiche analisi standard fatte dai tecnici del Comune.

Alberi tagliati in via Bentivogli, Aitini: "Poca sicurezza e costi alti"

Alla quesitone sicurezza si aggiunge però anche quella economica. "Ai costi dei monitoraggi -osserva Aitini nella sua lunga replica- infatti si devono aggiungere quelli delle potature, che in via Bentivogli sono particolarmente elevati a causa della necessità di intervenire con discreta frequenza, al fine di limitare le interferenze che gli alberi possono avere con le facciate degli immobili e con le altre strutture aeree che occupano la strada". 

Di qui l'intervento che ha scatenato le polemiche, intervento i cui costi sono stimati attualmente in 30mila euro "e destinati ad aumentare".

D'altra parte la questione sicurezza sembra essere prioritaria, ricorda ancora Aitini: "Tomografie e prove di trazione stanno evidenziando una situazione purtroppo ancora più preoccupante di quella che era stata ipotizzata. Sono tutti dati pubblici e che presenterò volentieri ad un’udienza conoscitiva cosi da confutare le polemiche strumentali che stiamo sentendo in questi giorni".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine, l'assessore replica in tono polemico con l'accostamento tra gli abbattimenti e la fake news sulle antenne 5G: sono "dicerie che non hanno alcun fondamento" ribatte Aitini e che definisce inaccettabili "delle tesi che mettono in dubbio la serietà di aziende del nostro territorio e dei tecnici comunali rispetto a una scelta che si sta rivelando assolutamente necessaria".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince 2 milioni di euro con l'ultimo 'Gratta e vinci', il tabaccaio: "E' uscito dicendomi 'ti farò un bel regalo"

  • Come asciugare i vestiti quando fa freddo evitando quello strano odore di umido

  • E' nata la figlia di Gianluca Vacchi: ecco come si chiama. Tenera foto sui social

  • Bollettino Covid, +1.413 casi in regione e 15 morti. Salgono i ricoveri

  • Coronavirus, il piano della Regione Emilia-Romagna: "Intanto isolare famiglie con positivi"

  • Bollettino Covid, boom contagi: +1.180 casi in regione, +348 a Bologna. Altri 10 morti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento