Cronaca Via Paolo Bovi Campeggi

Lavori in via Bovi Campeggi, addio definitivo ai parcheggi: 'Non c'è alternativa'

Una quarantina di posti auto, utilizzati anche dai poliziotti della caserma Smiraglia non ricompariranno al termine dei lavori. Priolo: 'Le abbiamo provate tutte, ma non c'è soluzione'

I posteggi auto di via Bovi Campeggi, soppressi per i lavori al sottopasso ferroviario, non torneranno più. E non solo: anche i parcheggi dedicati alle forze di polizia sul lato della vicina caserma Smiraglia dovranno traslocare per far posto ai lavori.

È la stessa assessora alla mobilità Irene Priolo a confermarlo, rispondendo durante una Commissione consiliare sul tema mobilità in zona Stazione, che si è svolta questo pomeriggio a Palazzo d'Accursio.

La questione era stata sollevata da qualche tempo, ed è stato il consigliere Gian Marco De Biase di Insieme Bologna a inoltrare la richiesta di alcuni cittadini di via Bovi Campeggi. È stata proprio una residente, intervenuta durante l'audizione dei vertici tecnici locali delle ferrovie, a esporre un problema già noto, e cioè la privazione di alcune decine di posti auto, che hanno fatto spazio ai lavori della rotonda che dovrà collegare via Bovi campeggi con la Bolognina.

"Le abbiamo provate tutte ma non si riescono a trovare soluzioni sostitutive" ha tagliato corto Priolo, argomentando come siano state passate al vaglio tutte le possibili soluzioni ma tutte in qualche modo non attuabili.

Bocciata infatti la proposta di mettere a disposizione alcuni posti nel vicino Parcheggio Tanari -anche altri residenti allora avrebbero diritto ai posteggi, e comunque quei parcheggi sono di scambio, dedicati solo a chi ha il biglietto dell'autobus, è la motivazione. Non si può neanche usufruire degli spazi dell'area privata di ferrovie poiché quella è un area delimitata solo per gli accessi autorizzati.

"Lo dico con assoluta trasparenza, abbiamo guardato a tutto il patrimonio pubblico disponibile ma non abbiamo una risposta: capisco i cittadini e i loro disagi, le abbiamo provate tutte, ma non si trovano altri parcheggi disponibili" conclude l'assessora.

In ogni caso non si tratterebbe di un trasloco temporaneo, quello dei posteggi auto: carte progettuali alla mano, nessun parcheggio sopravviverà alla rotatoria in cantiere in quel punto della strada, uno snodo essenziale e strategico per il collegamento tra le diverse sponde del asse ferroviario: la bretella in cantiere, -fine lavori prevista per il luglio dell'anno prossimo- permetterà di accedere al Kiss and Ride direttamente dal sottopasso e decongestionerà sia il traffico in via Matteotti sia quello in via Zanardi.

Sul tema però De Biase non cede e torna a chiedere una "soluzione duratura per tutti" ai posti auto che verranno a mancare. "Tra l'altro -conclude il consigliere di opposizione alla fine della seduta- l'occupazione dei rimanenti parcheggi da parte dei poliziotti bloccano di fatto molti dei posti rimasti per i residenti".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori in via Bovi Campeggi, addio definitivo ai parcheggi: 'Non c'è alternativa'

BolognaToday è in caricamento