rotate-mobile
Cronaca Navile / Via Giovanni Casoni

Via Casoni: muore lanciandosi dal quinto piano durante un controllo di polizia

Quando è stato invitato a seguire gli agenti in questura, ha chiesto tempo per vestirsi, ma improvvisamente si gettato dalla finestra aperta

Un tragico episodio si è consumato ieri sera in via Casoni, traversa di via Ferrarese. Durante una perquisizione di polizia A.H., 47enne algerino, si è gettato dalla finestra.

Durante un controllo del territorio, la polizia aveva fermato una donna che aveva riferito di aver acquistato cocaina da un fornitore al civico 2 della via del quartiere Navile.

Due agenti delle volanti si sono recati nell'appartamento, ma quando l'uomo li ha visti, ha subito chiuso la porta, per gettare dalla finestra diversi involucri di cocaina (16 grammi), rinvenuti poi da altri due agenti appostati sotto il palazzo. E' stato necessario sfondare la porta e, insieme al 47enne, nell'appartamento erano presenti anche due coinquilini italiani, al momento risultati estranei ai fatti.

Quando l'algerino è stato invitato a seguirli in questura, dopo aver acconsentito, senza opporre resistenza, ha chiesto tempo per vestirsi, ma improvvisamente si gettato dalla finestra aperta piombando su un'auto parcheggiata. Nonostante gli interventi dei sanitari, l'uomo è deceduto. Sul posto, oltre alla squadra mobile, la Scientifica e il procuratore aggiunto Valter Giovannini.

L'uomo, con diversi precedenti e condanne, era gravato da un decreto di espulsione ed era irregolare da qualche anno sul territorio italiano. Titolare dell'indagine è il PM Luca Tampieri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Casoni: muore lanciandosi dal quinto piano durante un controllo di polizia

BolognaToday è in caricamento