menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arraffa 15mila euro e simula il furto: ma sono gli incassi dello spaccio

Un inquilino aveva rubato il denaro, ma la provenienza era illecita

Tutto è iniziato questa mattina all'alba e si è concluso poco dopo con un arresto e una denuncia. Una 48enne ha chiamato il 113 riferendo che qualcuno stava cercando di entrare nel suo appartamento, in via Collodi, zona Barca. Gli agenti, arrivati sul posto, hanno trovato davanti alla porta un cittadino marocchino di 31 anni che sosteneva che quella fosse anch la sua abitazione. 

Quando lo straniero è entrato con i poliziotti, ha trovato la serratura della porta divelta e la camera a soqquadro. Tutto faceva pensare a un furto, quando è arrivato un terzo inquilino, bolognese di 26 anni, che infine ha ammesso di aver organizzato una messa in scena e di essersi appropriato di ben 15mila euro, custoditi in camera. 

La cifra consistente ha ovviamente insospettito gli agenti della volante che hanno perquisito la stanza, rinvenendo un panetto da circa un etto di hashish. La banca dati inoltre ha confermato i precedenti del 31enne, già condannato per spaccio e uscito dalla Dozza a dicembre del 2019. Il bolognese è stato denunciato per furto, lo straniero è stato nuovamente arrestato per spaccio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento