rotate-mobile
Cronaca Via di Corticella

Via Corticella: coniugi sotto sfratto, la moglie minaccia di lanciarsi nel vuoto

Pietro e Rosalia non riescono più a pagare l'affitto. Questa mattina è arrivato l'ufficiale giudiziario. In un momento di disperazione lei si arrampica sulla balaustra

Uno sfratto è in atto al civico 86 di via Corticella. Pietro e sua moglie Rosalia non riescono più a pagare l'affitto, così questa mattina è arrivato l'ufficiale giudiziario per intimare loro di lasciare l'appartamento. Pietro, 60 anni, è sceso in strada, Rosalia non intende uscire e in un momento di disperazione Rosalia ha minacciato di lanciarsi nel vuoto (GUARDA IL VIDEO). 

Sarebbe in corso una trattativa con l'avvocato del padrone di casa e alcuni esponenti dello Sportello sociale Social Log, mentre diversi militanti sono in presidio e annunciano "Noi non ce ne andremo finché non verrà trovata una soluzione": si sono seduti sull'asfalto e sono stati spostati 'di peso' dagli agenti di polizia, giunti sul posto insieme alla Digos e ai Carabinieri. 

La strada è stata chiusa al traffico dalla Municipale. Pietro ha seri problemi di salute e ha perso il lavoro nel 2010, mentre parte dello stipendio di Rosalia è pignorato, ora tirano avanti solo con la pensione di invalidità di circa 500 euro e l'unica soluzione sembra essere il dormitorio. (Il racconto di Pietro: GUARDA IL VIDEO

La coppia, originaria del palermitano, risiede a Bologna da 15 anni: sarebbe già inserita nella graduatoria ERS - Edilizia Residenziale Sociale - per l'assegnazione di un alloggio popolare. 

Presidio anti-sfratto in via Corticella

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Corticella: coniugi sotto sfratto, la moglie minaccia di lanciarsi nel vuoto

BolognaToday è in caricamento