rotate-mobile
Cronaca Centro Storico / Via D'Azeglio

Via D'Azeglio, vendita ex ospedale dei 'Bastardini': oggi la firma ufficiale

Merola: 'Con queste risorse (10,4 milioni di euro) potremo realizzare manutenzioni straordinarie di strade e scuole'. Ecco tutti gli interventi

L'ex Ospedale degli Innocenti (o dei Bastardini) è diventata ufficiale: il dirigente della Città metropolitana Fabrizio Boccola, il sindaco Virginio Merola e il direttore generale Giacomo Capuzzimati, oggi a Roma hanno apposta la firma per la cessione a Invimit Sgr per 10,4 milioni di euro.

"Con queste risorse - è il commento del sindaco metropolitano Merola - potremo realizzare manutenzioni straordinarie di strade e scuole del territorio che attendevamo da anni".

L'immobile di via d'Azeglio 41 era in vendita dal 2010. La società Invimit Sgr S.p.A., costituita dal Ministero dell'Economia e Finanze, ha la mission di valorizzare e riqualificare il patrimonio immobiliare pubblico e garantire la fruizione degli ex Bastardini con nuove funzioni urbane.

Il ricavato verrà utilizzato per "Importanti risorse per strade e scuole del territorio", ha dichiarato il sindaco Merola.

1) I 10.400.000 euro verranno così ripartiti:
- 4.450.000 interventi sulle strade,
- 4.010.000: interventi sull’edilizia scolastica ed istituzionale,
- 300.000: attrezzature e beni mobili per scuole e sedi istituzionali,
- 600.000: acquisto hardware e software,
- 1.040.000: restituzione quote capitali mutui (come prescritto dalla norma).

2) Nel dettaglio questi gli interventi su strade e scuole:

I 4.450.000 euro dedicati alle strade saranno così ripartiti:
- 3.215.000 per interventi straordinari di pavimentazione su tutto il territorio:
   800 mila: Area A Pianura Est
   750 mila: Area B Montagna Est
   765 mila: Area C Montagna Ovest
   900 mila: Area D Pianura Ovest
- 950.000: per il completamento di cantieri in corso
- 285.000: spese varie per funzionamento

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via D'Azeglio, vendita ex ospedale dei 'Bastardini': oggi la firma ufficiale

BolognaToday è in caricamento