rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Cronaca Centro Storico / Via de' Carbonesi

Via De' Carbonesi si rifà il look: lavori dal 6 giugno. Bus deviati ma cantieri 'a step'

Hera e Comune insieme per riqualificare la zona eliminando barriere architettoniche e rendendo più sicura la circolazione

Circa nove mesi di lavori, dal 6 giugno di quest'anno fino, probabilmente, al 31 marzo del 2023, e un investimento di 1,9 milioni per riqualificare via de' Carbonesi, in pieno centro storico a Bologna, eliminando le barriere architettoniche, favorendo la mobilità pedonale e rendendo più sicura la circolazione.

Consisterà in questo, in sintesi, l'intervento presentato oggi in conferenza stampa in Comune, finanziato con 1,2 milioni di euro dalla stessa amministrazione e per i restanti 700mila euro dal Gruppo Hera. La multiutility, spiega la progettista di HeraTech, Claudia Campagnoli, provvederà a "sostituire integralmente le condotte del gas e idriche e la rete di raccolta delle acque meteoriche" non solo in via de' Carbonesi, ma anche in alcuni tratti di via Tagliapietre, via Val d'Aposa, via Collegio di Spagna e via Barberia, e inoltre saranno rifatti "tutti gli allacciamenti idrici e del gas a servizio delle utenze della zona".

I lavori, dettagliano poi Campagnoli e gli assessori Valentina Orioli, Simone Borsari e Luisa Guidone, "procederanno per step, interessando di volta in volta diversi tratti della via, in modo da minimizzare i disagi".

I primi interventi saranno ovviamente svolti da Hera, e una volta terminati il Comune provvederà a ripavimentare il tratto interessato. Così facendo, sottolinea Borsari, "eviteremo un allungamento dei tempi e, di conseguenza, uno spreco di denaro pubblico", senza contare, aggiunge Guidone, che in questo modo il cantiere risulterà anche meno impattante per le attività commerciali della zona, con cui "abbiamo aperto da tempo un dialogo per raccogliere le loro proposte proprio su come minimizzare l'impatto dei lavori sulle loro attività".

Due, in particolare, le direttrici lungo le quali si muove il progetto. In primis, dettaglia Borsari, si cercherà di "eliminare le barriere architettoniche presenti, prevedendo che tutti i percorsi siano in piano o con una pendenza massima dell'8%, privi di strozzature e abbastanza larghi da permettere a una persona in sedia a ruote di fare inversione".

Sarà quindi allargato il marciapiede sul lato sud, così come una parte di quello sul lato nord, in corrispondenza dell'innesto su via Barberia. Prevista anche la "riorganizzazione dello slargo davanti alla chiesa di San Paolo Maggiore", sempre per eliminare le barriere architettoniche. In secondo luogo, aggiunge l'assessore, "l'intera sede stradale sarà riqualificata" con una nuova pavimentazione.

Secondo le previsioni, il cantiere di Hera, il cui inizio è previsto per il 6 giugno, dovrebbe terminare entro Natale, mentre la ripavimentazione dovrebbe concludersi entro il 31 marzo 2023. Questi lavori, che ricordano, sia pure con dimensioni ridotte, quelli del 'Cantierone' del 2015 in centro storico, comporteranno, infine, anche delle deviazioni al percorso di alcune linee di autobus, a partire da domenica 5 giugno.

Nel dettaglio, sono previste variazioni nei feriali per le linee 20 e 13, nei T-Days per le linee 14 e 19, tutta la settimana per le linee 11, 29, 30, 38, 39, 52 e 62 e, per le sole corse prolungate a via Marconi e via dei Mille, per le linee suburbane 90 e 96, e il sabato per la linea T2 (tutte le informazioni sono disponibili al link www.tper.it/carbonesi).

Anche i veicoli a motore e le biciclette dovranno seguire dei percorsi alternativi, mentre i pedoni potranno sempre circolare lungo via de' Carbonesi. (Dire)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via De' Carbonesi si rifà il look: lavori dal 6 giugno. Bus deviati ma cantieri 'a step'

BolognaToday è in caricamento