menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arcoveggio: quintali di cavi elettrici in casa, nei guai "soci in affari"

Un furgone con il portellone aperto e persone che caricavano diverse matasse di cavi elettrici, così e arrivata la volante

La Polizia ha denunciato quattro persone per ricettazione in concorso. Ieri alle 15.30 il residente di un condominio di n via Francesca Edera de Giovanni, all'Arcoveggio, ha chiamato il 113 segnalando un furgone bianco in strada con il portellone aperto e un viavai di persone che caricavano diverse matasse di cavi elettrici. 

Gli agenti dalla volante sono arrivati e hanno identificato il proprietario del furgone, un veronese di 60 anni, con precedenti per furto e danneggiamento, e il cognato, messinese di 65 che hanno riferito di essere "clienti" e di aver acquistato il materiale. 

In un appartamento dello stabile, i poliziotti hanno identificato una 48enne, con precedenti per droga, e il fratello di 50, genovesi e trovato all'interno di una valigia altre matasse e un tranciacavi di grosse dimensioni. Altre sono state trovate in cantina, La donna ha riferito che si trattava di affari del marito che in quel momento non si trovava in casa. In camera da letto sono stati anche rinvenuti oltre 12 grammi di marijuana e un bilancino di precisioni, che le sono valsi anche una denuncia per spaccio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Superenalotto, la dea bendata bacia Vergato: centrato un '5'

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento