rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Via Ferrarese, 211

Area Dozza, quell'impianto di raccolta rifiuti che non va giù. I cittadini: "Questa è riqualificazione?"

La segnalazione arriva dai residenti, che hanno aperto una petizione: "In questa fase preelettorale, non bastano le promesse, occorrono fatti". Ma l'impianto si farà

Una petizione per chiedere al sindaco Virginio Merola di riconsiderare il piano di riqualificazione che ha annunciato per le aree periferiche e soprattutto per chiedere all'amministrazione pubblica di spostare un impianto di raccolta rifiuti collocato di fronte alle abitazioni dei primi firmatari del documento (raccolti nel comitato La Dozza), che accompagnato da una lettera, è stato spedito dritto a Palazzo d'Accursio.

Si tratta dell'impianto di raccolta rifiuti che verrà collocato, come ha annunciato l'assessore Patrizia Gabellini (Urbanistica, Città storica e Ambiente), in via Ferrarese al civico 211 "Nonostante la raccolta di 550 firme", fanno sapere i rappresentanti dei residenti di zona, raccolti in un comitato.

Leggiamo sui giornali di mercoledì 13 maggio che Lei, sig. Sindaco, si dedicherà, in questa fase di scadenza del suo mandato, alla riqualificazione delle periferie. E’ una bella notizia! Meglio tardi che mai; ma per essere credibili, soprattutto in questa fase preelettorale, non bastano le promesse, occorrono fatti.

Abitiamo alla Dozza, estrema propaggine del Quartiere Navile, area sulla quale da anni gravitano molte strutture indispensabili alla città, ma fonti di gravi disagi per i residenti in quanto generatrici di traffico, inquinamento, rumore e problemi di sicurezza: autostrade e relativi svincoli, carcere, rifugio notturno, vigili del fuoco, parco nord , solo per citarne alcuni.

Ora, dovendo collocare un impianto di raccolta di rifiuti, l’Amministrazione da Lei diretta, su proposta di Hera, ha individuato come ideale l’area di via Ferrarese 211, proprio di fronte alle nostre abitazioni. Come si suol dire “baciati dalla sorte” e tecnicamente perfetti per i rifiuti! Nonostante una petizione di opposizione (PG 360401/2014) con la raccolta di n° 550 firme,le fondate motivazioni e l'audizione in Commissione ambiente, l'assessore Gabellini ci ha ora comunicato che l’impianto verrà comunque realizzato.

Autorevoli rappresentanti della Sua amministrazione hanno anche cercato di convincerci che trattasi di un’opera di riqualificazione della nostra periferia. Siamo certi che Lei qualcosa di meglio di un impianto di raccolta di rifiuti per riqualificare quest’area ce lo potrà offrire. Questa sarebbe per Lei l'occasione per passare dalle parole ai fatti: sostituire l'impianto con interventi realmente riqualificanti dell'area la Dozza, come previsto dalle previsioni urbanistiche ben specificate nel POC. Restiamo in fiduciosa attesa e con l’occasione le porgiamo distinti saluti.

Alcuni cittadini della Dozza firmatari della petizione PG 360401/2014

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Area Dozza, quell'impianto di raccolta rifiuti che non va giù. I cittadini: "Questa è riqualificazione?"

BolognaToday è in caricamento