Tentano di far saltare il Bancomat, messi in fuga dalla vigilanza

Il pacchetto con l'esplosivo ancora inserito dentro lo sportello. Sul posto gli artificieri

Foto: H.A.

Bancomat sotto tiro. Questa notte, intorno alle 4 in via Ferrarese una filiale della Cassa di Ravenna è stata presa di mira dai ladri soliti a far saltare gli sportelli, malviventi però messi in fuga dall'arrivo di una pattuglia della vigilanza privata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto sono poi arrivati Polizia e artificieri. Tutto è scattato quando l'allarme dell'ingresso della banca, aperto per accedere allo sportello bancomat, è stato scardinato (per aprirlo occorre una tessera da correntista). La vigilanza è così riuscita ad arrivare sul posto appena dopo che i banditi avevano piazzato la carica esplosiva che avrebbe dovuto sventrare lo sportello. Ora è caccia alla banda: la Polizia sta osservando le immagini delle telecamere per raccogliere particolari utili alle indagini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • L'oroscopo di agosto segno per segno: ecco cosa dicono le stelle

  • Da Budrio a "Mister Italia 2020": Ruben Ganzerli tra i trentadue finalisti

  • La montagna vicino Bologna: 5 escursioni a due passi dalle Due Torri

  • Temporale improvviso nel gran caldo, alberi caduti e allagamenti

  • Le 10 mostre di agosto da non perdere a Bologna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento