menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Ferrarese: calci e pugni per uno smartphone, dipendente Tper finisce in ospedale

E' stato avvicinato alla fermata del bus da due giovani che hanno tentato di strappargli lo smartphone dalle mani. La vittima non non ha mollato la presa, così è stato colpito. Uno dei due aggressori è finito in manette

La polizia ha arrestato un cittadino marocchino di 21 anni per tentata rapina in concorso, lesioni, resistenza pubblico ufficiale e lesioni finalizzate alla resistenza. 

A chiamare il 113 ieri alle 16.30 circa un dipendente Tper che aveva soccorso un collega, un bolognese di 44 anni. La vittima era seduta alla fermata dell'autobus di Via Ferrarese, nei pressi del deposito dell'azienda di trasporti, quando era stata avvicinata da due giovani stranieri che avevano tentato di strappargli lo smartphone dalle mani. 

Il 44enne non ha mollato la presa, così è caduto a terra ed è stato colpito con calci e pugni: i colleghi che si trovavano nei pressi del deposito hanno udito le grida e hanno dato l'allarme. 

Grazie alle descrizioni, uno degli aggressori è stato identificato poco dopo in via Jacopo di Paolo: ha cercato di fuggire colpendo un agente con un calcio al volto e alla tibia, ma per lui sono scattate le manette, mentre la polizia cerca ancora il suo complice. Il giovane ha a suo carico numerosi precedenti per droga: era stato arrestato il 6 agosto ed era gravato da divieto di dimora. All'atto della perquisizione personale, sono stati rinvenuti due telefoni cellulari di dubbia provenienza. 

E' stato necessario l'intervento dell'ambulanza del 118 che ha trasportato la vittima all'ospedale Rizzoli per una frattura al carpo e varie contusioni. 5 giorni di prognosi anche per l'agente colpito. Il processo per direttissima del 21enne è previsto in giornata. 

I primi di agosto, sempre in via Ferrarese, tre giovani erano stati minacciati con un coltello e costretti a consegnare i loro smartphone, ma il rapinatore era riuscito a fuggire. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lo sapevi che .... anche Bologna aveva un porto?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento