Navile: scassinatore 'seriale' di macchnette, colto sul fatto nella sede del quartiere

Erano stati già sottratti 149 e 87 euro, così erano partiti gli appostamenti della Polizia Locale

Era già accaduto il 28 maggio e il 2 giugno, quando dalle macchinette della sede del Quartiere Navile, in via Fioravanti, erano stati sottratti prima 149 e poi 87 euro, così erano partiti gli appostamenti della Polizia Locale che ieri sera ha arrestato un uomo di 30 anni, cittadino apolide, in flagranza.

Intorno alle 22, mentre tentava di rubare nuovamente soldi dai distributori automatici installati all’interno dell'ufficio Anagrafe, è stato colto sul fatto: aveva scavalcato la recinzione del cantiere in corso e aveva forzato la stessa finestra manomessa anche le volte precedenti. Alla vista degli agenti, l’uomo è scappato ed è stato rintracciato poco dopo presso la comunità alla quale è affidato.

Ha precedenti penali per furto aggravato, resistenze e ricettazione, e ha ammesso di essere l’autore dei furti. L’arresto è stato convalidato e il giudice ha disposto la custodia cautelare in carcere in attesa del processo.

Forza le macchinette per tre sabati di fila

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto a fuoco, morta giovane donna e Porrettana chiusa al traffico per ora

  • Il centro di Bologna diventa il set di "Diabolik": cambia la viabilità

  • Indagine sugli adolescenti bolognesi: l'80% ama la città, ma emergono aspetti 'preoccupanti'

  • I 10 eventi da non perdere questo weekend

  • Maxi furto al bar: si finge acquirente e ruba 200mila euro di diamanti

  • Nike chiude la sede di Casalecchio: per 30 dipendenti il trasferimento è l'unica via

Torna su
BolognaToday è in caricamento