Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca San Donato / Via Antonio Gandusio, 6

Via Gandusio: il Guernelli chiuso per mesi, 'Ce lo potevano dire prima'

Fumata grigia all'incontro tra direttivo, Acer e Comune. A settembre riaprirà la palestra e (forse) un piccolo bar. Ancora da chiarire chi ha effettuato l'effrazione nel circolo

"E' andata così". Questo è stato risposto ai gestori del circolo Guernelli che chiedevano lumi sulla sorte del circolo, sgomberato con tanto di furto e danneggiamento venerdì scorso insieme ai quattro palazzi di via Gandusio, nell'operazione per liberare una trentina di alloggi occupati, tra inquilini non aventi titolo e abusivi.

Il circolo Arci Guernelli, oltre 70 anni di storia, uno dei primi ad aprire a Bologna, chiude così i battenti, e non riaprirà prima di almeno sei mesi, almeno secondo quanto accordato stamattina. E sempre che i lavori vadano secondo i tempi prestabiliti, stando a quanto promesso da Acer e Comune -che questa mattina ha incontrato il direttivo del circolo- a settembre c'è l'ipotesi di riaprire al pubblico la palestra, con accesso diretto dalla strada, palestra peraltro inaugurata da pochissimo dopo anni di ristrutturazioni e inattività.

"Ce lo potevano dire prima" ammette sconsolato Stefano Bonora, presidente del circolo "avremmo fatto in modo di farci trovare pronti, ma così ora abbiamo una marea di problemi, a cominciare da quelli logistici. Ora, abbiamo concordato sei punti con i quali intendiamo andare avanti in questo periodo di transizione". La voglia di riportare a casa la sede del circolo è tanta, ma lo sconforto e la delusione ci sono, a cominciare da quelle 18 porte sfondate, quegli armadi aperti e ribaltati, 400 euro mancanti dalla cassa, sui quali ora si sta muovendo la Procura.

E ora? in base a una trattativa con funzionari Acer e Comune ancora in divenire alcuni punti sarebbero stati messi già nero su bianco: c'è l'impegno a fornire spazi temporanei per le attività amministrative e per spostare il materiale rimasto nel circolo. In palestra si verificherà la fattibilità di un punto ristoro, che fungerebbe da parziale sostituto del bar, fonte preziosa di incassi per la sopravvivenza del circolo. Un altro incontro è stato infine fissato per venerdì prossimo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Gandusio: il Guernelli chiuso per mesi, 'Ce lo potevano dire prima'

BolognaToday è in caricamento