rotate-mobile
Cronaca via Gandusio

Via Gandusio, la proposta del M5S: "E' possibile evitare un maxi sgombero"

Il grillino Marco Piazza: "Comune e Acer non stanno interloquendo abbastanza con le famiglie interessate"

L'intervento di riqualificazione previsto per i palazzi di proprieta' comunale in via Gandusio, a Bologna, puo' essere effettuato per step successivi evitando la necessita' di un maxi sgombero. È la proposta avanzata dal M5s, con un intervento effettuato nel Question time di ieri, dal consigliere comunale Marco Piazza. "Visto che quei palazzi risultano essere costituiti da ben 160 unita' abitative, molte delle quali occupate- si chiede Piazza - perche' si deve procedere allo sgombero di quattro palazzi contemporaneamente e non si puo' invece procedere per gradi?

La ristrutturazione di un palazzo alla volta, suggerisce il grillino, "eviterebbe il problema del trasferimento in massa delle famiglie". Inoltre, "si parla di 25 nuclei piu' problematici, ma a noi risultano dati molto differenti - afferma Piazza- perchèsarebbero di più" le famiglie in questione".

E poi "si sgombereranno anche gli orti sui tetti", teme il grillino, "che sono un punto di vanto e di aggregazione". Per finire, a detta di Piazza il Comune e l'Acer non stanno interloquendo abbastanza con le famiglie interessate: "Perche' non vengono date informazioni ai residenti di quegli edifici?", chiede infatti il grillino. (Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Gandusio, la proposta del M5S: "E' possibile evitare un maxi sgombero"

BolognaToday è in caricamento