rotate-mobile
Cronaca Navile / Via Piero Gobetti

Sottopasso via Gobetti: bivacchi, rischio allagamenti e insetti nocivi. Chiesto pronto intervento

Il tunnel non solo presenta condizioni di "degrado" ma tende anche ad allagarsi e dunque risulta pericoloso: per questo il sindaco ha ordinato al commissario liquidatore della Coop costruzioni di mettere in sicurezza l'area

Il sottopasso di via Gobetti, in costruzione dal 2012 e i cui cantieri sono al momento interrotti, non solo presenta condizioni di "degrado" ma tende anche ad allagarsi e dunque risulta pericoloso: per questo il sindaco di Bologna, Virginio Merola, ha ordinato al commissario liquidatore della Coop costruzioni (che era la ditta esecutrice) di mettere in sicurezza l'area nel giro di 10 giorni.

E' quanto si legge in un'ordinanza pubblicata oggi sull'Albo pretorio del Comune. All'amministrazione, scrive il sindaco, sono arrivate "diverse segnalazioni" sulla "situazione di potenziale degrado" del tunnel e sull'accesso di persone non autorizzate, a causa di un generale "mancato corretto presidio del cantiere". Un mese fa queste segnalazioni sono state inoltrate al Consorzio mercato Navile (a cui fa capo la realizzazione dell'opera) e alla Coop costruzioni, ma questo non ha prodotto una "tempestiva risoluzione delle problematiche evidenziate". In seguito, i tecnici del Comune hanno effettuato un sopralluogo nell'area rilevando, per cominciare, che "il tratto piano del sottopasso, ai piedi delle due rampe di accesso, è completamente allagato e il livello dell'acqua sormonta abbondantemente la quota dei marciapiedi che corrono lungo il tracciato carrabile".

Nel tunnel, poi, sono stati trovati "due materassi, oltre alle tracce sulle pareti dell'avvenuta accensione di fuochi nella parte coperta del sottopasso che segnalano la presenza di bivacchi". Intrusioni consentite dallo spostamento di un pannello della recinzione, si spiega sempre nell''atto del sindaco

I materiali rinvenuti, in particolare l'acqua piovana che non defluisce- hanno riscontrato i tecnici- "rappresentano un pericolo": sia sotto il profilo della sicurezza che sotto quello igienico, "con inevitabili conseguenze di potenziale diffusione di insetti nocivi e di rischio per la salute degli individui che ne vengano, anche inavvertitamente, in contatto". Alla luce di tutto ciò, emerge la necessità di "mettere l'area in sicurezza- prescrive l'ordinanza- per impedire che la stessa diventi una zona di rifugio e bivacco con conseguenze negative sull'ordine pubblico della zona e potenziale pericolo per i frequentatori stessi".

Il sindaco, dunque, ordina al commissario liquidatore Ettore del Borrello di attivare "tutte le attività di messa in sicurezza del cantiere- si legge nell'atto- al fine di impedire l'ingresso di persone non autorizzate, l'abbandono di cose nel tunnel di via Gobetti e il protrarsi della situazione di degrado" descritta. Per farlo, il Comune da' 10 giorni di tempo a partire dalla notifica dell''ordinanza. Il tutto a spese di chi doveva eseguire i lavori.  
(Agenzia Dire)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sottopasso via Gobetti: bivacchi, rischio allagamenti e insetti nocivi. Chiesto pronto intervento

BolognaToday è in caricamento