Via Libia: nell'auto machete, coltello e spray al peperoncino

Era al bar e quando ha visto la volante ha tentato di dileguarsi

Un cittadino tunisino di 44 anni è stato denunciato dalla Polizia per porto abusivo di armi (art. 4 c.p.). Ieri sera poco dopo le 20, era in compagnia di un connazionale di due anni più giovane in un bar di via Libia e, alla vista della volante, ha tentato di dileguarsi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo era già presente nella banca dati della Polizia per i suoi precedenti, così gli agenti hanno continuato i controlli all'interno della sua Renault Megane parcheggiata poco distante: sotto i tappetini era nascosto un machete con una lama di 35 cm, negli altri vani porta-oggetti sono stati rinvenuti un coltello a scatto, un martello e una bomboletta di spray urticante non conforme alle leggi vigenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale, esce di strada e si schianta contro la recinzione: è grave

  • Tir fermo in autostrada, camionista trovato morto

  • Coronavirus Emilia-Romagna, il bollettino: 44 nuovi casi, un morto a Bologna. Allerta per "focolai di rientro dalle vacanze"

  • Coronavirus, bollettino 6 agosto Emilia-Romagna: +58 casi, nessun decesso. Il numero resta a 4.291

  • Lite per il distanziamento a bordo: sul bus arrivano i Carabinieri

  • Lutto in Unibo, morto il prof Luigi Montuschi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento