Cronaca Via Enrico Mattei

Via Mattei: minorenne sequestrata, liberata dalla Polizia

Due persone sono state arrestate per aver trattenuto contro la sua volontà una minore ospite dell'hub migranti. Ritrovata in un paese del casertano, i suoi aguzzini avevano già predisposto un riscatto

L'hanno presa dall'hub migranti di via mattei, per poi portarla in un paesino del casertano, e chiedere un riscatto. Alle prime ore del 29 agosto, la Polizia di Stato di Bologna ha eseguito due ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal Gip di Bologna nei confronti di due cittadini nigeriani che avevano sequestrato una giovane minorenne, loro connazionale, arrivata nel nostro Paese nel mese di luglio.

La Squadra Mobile di Bologna, con la collaborazione di quella di Caserta ed il coordinamento dello Sco - Servizio Centrale Operativo, ha rintracciato i nigeriani all’interno di una abitazione di Casapesenna, nel casertano, dove per circa due settimane la giovane era stata tenuta segregata subendo violenze fisiche e psicologiche. Queste pratiche ricalacano da vicino quanto già scoperto in luglio, dove una rete di tratta ai danni di cittadine nigeriane era stata smantellata.

Giunta in Italia, la ragazza era stata collocata presso l’Hub di Bologna e successivamente prelevata da due suoi connazionali che l’hanno portata con la forza in provincia di Caserta chiedendo per la sua liberazione la somma di 2000 euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Mattei: minorenne sequestrata, liberata dalla Polizia

BolognaToday è in caricamento