menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mazzini, musica "a palla" e festa in casa: 23 studenti nei guai

Sono stati tutti denunciati per disturbo e multati per la normativa anti-covid che impone il divieto di organizzare feste

Questa notte poco dopo l'una e trenta, alcuni residenti di via Mazzini hanno segnalato al 113 una festa con musica a tutto volume che andava avanti da diverse ore all'interno di un appartamento abitato da cittadini spagnoli.

La volante è giunta sul posto e ha individuato uno degli inquilini che si è rifiutato di collaborare, oltre a fornire false generalità, rimediando così una prima denuncia. Gli agenti hanno deciso di entrare nell'abitazione, dove hanno identificato altri 22 studenti e studentesse cittadini spagnoli, tra i 20 e i 24 anni. 

L'ultima sera di piazza Verdi: tra assembramenti, schiamazzi e poche mascherine

Sono stati tutti denunciati per disturbo e multati per la normativa anti-covid che impone il divieto di organizzare feste. I quattro affittuari sono stati anche deferiti per ricettazione poiché in casa è stato trovato un carrello della spesa del supermercato Coop  con la catena tagliata. 

A fine settembre, dopo una festa Erasmus in zona universitaria era stato scoperto un focolaio di coronavirus: almeno dieci gli studenti risultati positivi, per la maggior parte di nazionalità spagnola, di età compresa tra i 20 e i 24 anni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento