Cronaca Navile / Via Michelino

Via Michelino, in casa serra di marijuana: i Carabinieri entrano e lo arrestano

Una coltivazione con tutti i 'crismi'. Ha dapprima tentato la fuga, poi ha colpito violentemente un militare al volto, mandandolo in ospedale

Era un po' di tempo che gli investigatori lo tenevano d'occhio, finchè ieri è scattata la perquisizione a casa di un 34enne italiano che infine è stato arrestato. 

Quando i Carabinieri sono entrati, il giovane ha dapprima tentato la fuga, poi non riuscendoci ha 'optato' per l'aggressione violenta. Un militare è stato trasportato al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Bazzano ed è stato dimesso con una prognosi di 12 giorni per un “Trauma contusivo al volto”. 

Il provvedimento emesso dalla Procura ha dato buoni frutti. All’interno dell’appartamento è stata trovata una serra adibita alla produzione di piante di marijuana per la vendita al dettaglio. E poi lampade, ventilatori, stufette, deumidificatori, termometri, igrometri, in pratica tutti gli accessori necessari per stimolare la crescita degli arbusti.

Dall'attività investigativa dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Bologna Borgo Panigale era emerso che il giovane 'esercitava' l'attività di trafficante: sono stati infatti rinvenuti anche la bilancia elettronica di precisione, una macchina per il sottovuoto e barattoli di vetro contenenti un centinaio di grammi di marijuana pronti alla vendita. Il 34enne incensurato si trova agli arresti domiciliari, in attesa di comparire dinanzi al GIP.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Michelino, in casa serra di marijuana: i Carabinieri entrano e lo arrestano

BolognaToday è in caricamento