Centro storico, strappa i cavi elettrici: nei guai vandalo recidivo

Già noto perché responsabile nei giorni scorsi di un danneggiamento in via Rizzoli

Ancora una denuncia per danneggiamento aggravato a carico di un cittadino bengalese di 33 anni, pregiudicato per reati contro il patrimonio, regolare sul territorio italiano. Nella mattina di ieri, 27 luglio, la Polizia è intervenuta in via Paglietta pa seguito di una segnalazione: un uomo che sta armeggiando all'interno di una cabina di cavi elettrici, murata, della Telecom. Giunti sul posto gli agenti del commissariato Due Torri-San Francesco lo sorprendono mentre strappa i cavi elettrici e la cassetta in plastica dell'apparato telefonico. Una volta identificato, viene denunciato per danneggiamento aggravato.

L'uomo era già noto agli agenti perché responsabile nei giorni scorsi per un danneggiamento, presso uno sportello bancomat Bper di via Rizzoli alle 3 di notte. In quell'occasione intervenne una pattuglia della vigilanza "La Patria" in una notturna a Bologna, dopo essere stata allertata dalla Centrale Operativa per l’allarme suonato in un istituto bancario.

Arrivata sul posto si sono trovati di fronte al bancomat danneggiato con la tastiera divelta. Il responsabile del probabile tentato furto, era nelle vicinanze, permettendo così ai vigilanti di bloccarlo e consegnarlo alle Forze dell’Ordine. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Emilia-Romagna, bollettino covid 26 novembre: + 2157, 515 a Bologna. Calano i casi attivi

Torna su
BolognaToday è in caricamento