Cronaca Zona Universitaria / Via Giuseppe Petroni

Via Petroni, Merola risponde ad Alce Nero: "Non rassegnamoci"

Appello del Sindaco alla catena del bio, che ieri aveva confessato le difficoltà economiche legate alla situazione della strada sulla quale il punto vendita si affaccia

"La diserzione non è ammessa". Il sindaco di Bologna, Virginio Merola, si rivolge così ad Alce Nero, che sta valutando di lasciare il proprio locale in via Petroni a causa del caos e il degrado della strada. "Forza e coraggio- è l'incitamento del primo cittadino- piazza Verdi è una piazza repubblicana di tutti, evitiamo di rassegnarci".

"Abbiamo presenti i loro problemi -osserva il Sindaco- non è che se stiamo zitti vuol dire che siamo disinteressati, però a volte agire in silenzio aiuta molto di più a raggiungere i risultati che declamarli continuamente". Merola ne ha parlato questa mattina in Comune, toccando anche i piani futuri sulla zona universitaria. "L'importante- sottolinea- è che Alce nero comprenda che stiamo lavorando, ma la cosa richiede tempo. Stiamo aspettando nuovi provvedimenti sui poteri dei sindaci e preparando un grande progetto di rilancio della zona universitaria".

Per quanto riguarda i nuovi poteri che dovrebbero essere assegnati ai primi cittadini, Merola pensa ad "ordinanze non solo contingibili e urgenti ma perenni, indeterminate. Se metteremo un tetto alle licenze? Ci sta lavorando l'assessore Lepore- risponde Merola- sicuramente non avere il potere di dire che in una strada ci sono troppe licenze dello stesso tipo non sta in piedi, ma il Governo sembra avere compreso il messaggio".

Lo stesso Matteo Lepore, responsabile del Commercio nella giunta Merola sta ragionando su un piano di valorizzazione commerciale per la zona universitaria "con incentivi adeguati per cambiare le tipologia commerciali", una soluzione che "potrà produrre dei risultati". Dunque Alce nero "tenga la posizione, c'è troppa gente lì che pensa che deve controllare quel territorio non si sa per quale diritto divino", dice ancora il sindaco. (Agenzia Dire)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Petroni, Merola risponde ad Alce Nero: "Non rassegnamoci"

BolognaToday è in caricamento