Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca Zona Universitaria / Via Giuseppe Petroni

Chiusura forzata in Via Petroni: i gestori si incatenano e aspettano il sindaco

Balanzone, Cafè Petroni e Café de Paris dovranno abbassare la serranda per non aver rispettato l'ordinanza. Il legale: "Mai volontà di dialogo"

Obbligo di chiusura per i "locali disobbedienti" di via Petroni, quelli che non hanno rispettato l'ordinanza del Sindaco che impone la stretta sugli orari differenziandoli per categoria (minimarket alimentari devono chiudere alle 22, le pizzerie d'asporto e i kebabbari alle 23, i bar e i pub possono restare aperti non oltre l'1): si tratta di Balanzone, il Cafè Petroni e il Café de Paris e abbasseranno la serranda dal 18 al 28 aprile.  Il provvedimento di sospensione della licenza è arrivato e i gestori che, insieme ai loro legali, annunciano battaglia.

INCATENATI IN ATTESA DI ESSERE RICEVUTI DA MEROLA. Ed ecco che i gestori di due locali di via Petroni (uno è del Balanzone), questa mattina si sono incatenati in Comune per protestare contro i provvedimenti di chiusura. I due hanno esposto anche alcuni striscioni e hanno chiesto di incontrare il sindaco Virginio Merola che, però, non rientrerà a palazzo d'Accursio prima del pomeriggio. I provvedimenti di chiusura, per non aver rispettato gli orari imposti dalle ordinanza antidegrado, dovrebbero scattare il 19 aprile e comprenderebbero anche i giorni festivi tra il 25 e l'1 maggio.

IL COMMENTO DEL LEGALE CHE DIFENDE I GESTORI. Il legale dei gestori, Gabriele Bordoni, annuncia infatti: “Da qui al 18 impugneremo il provvedimento e cercheremo di fare il possibile. Questo è il segno dell’incapacità di fare politica e di amministrare la città da parte di questa amministrazione che nei confronti dei gestori dei locali ha sempre e solo risposto con muri e padellate, senza mai ascoltare le ragioni o dimostrare una volontà di dialogo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusura forzata in Via Petroni: i gestori si incatenano e aspettano il sindaco

BolognaToday è in caricamento