Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Via Giuseppe Petroni

Rapina in via Petroni: pugni in faccia e coltello per una bottiglia di vino, arrestato

Il negoziante non ha perso di vista il suo aggressore facendolo arrestare in Piazza Verdi

Foto archivio

Non voleva pagare una bottiglia di vino, così ha tirato un pugno in faccia al negoziante minacciandolo con un coltello. E' accaduto ieri intorno alle 18 in via Petroni. 

A chiamare il 113 un bengalese di 37 anni, titolare di un negozio, che, nonostante fosse ferito, non ha perso di vista il suo aggressore, 43enne originario di Catanzaro, residente a Bologna, facendolo arrestare in Piazza Verdi. 

La vittima e un connazionale di 52 anni hanno riferito agli agenti che l'uomo è entrato, ha preso una bottiglia di vino dallo scaffale e, per cercare di guadagnare l'uscita, ha estratto un coltello, spaccato il labbro al negoziante, poi, non contento, ha gettato a terra altre bottiglie di alcolici. Non è nuovo a tali "imprese": era già stato denunciato dai Carabinieri nel 2015 per un episodio del tutto simile, ora è alla Dozza in attesa di convalida dell'arresto. La vittima è stata trasportata al Sant'Orsola ed è stata dimessa con 5 giorni di prognosi per un trauma facciale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina in via Petroni: pugni in faccia e coltello per una bottiglia di vino, arrestato

BolognaToday è in caricamento