menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scene di guerriglia urbana in via Petroni

Calci e pugni, un uomo atterrato e denudato che afferra una bottiglia di vetro, la rompe e la vuole usare come arma. Il tutto immortalato da una videocamera di sorveglianza

Scene di violenza sotto un portico della zona universitaria (GUARDA IL VIDEO). La registrazione segna le 00.41 del 9 novembre, siamo in Via Petroni: quello che si vede attraverso l'occhio di una telecamera di sorveglianza all'inizio sono i movimenti confusi di due uomini che fanno la loro comparsa dal colonnato del portico. Si dimenano, diventano tre, poi quattro: all'inizio sembra quasi che siano i giochi maneschi di un gruppo di amici, ma bastano pochissimi fotogrammi per capire che quella è una scena di violenza bella e buona.

Uno degli uomini ripresi è a torso nudo e altri due si scagliano su di lui rifilandogli calci e pugni, lo mettono al muro, mentre lui cerca di divincolarsi senza successo. I sacchi della raccolta differenziata attutiscono qualche colpo, poi nuove botte fino a che non riesce a liberarsi e a correre verso la telecamera. Ma la fuga non è nei suoi piani e dopo essere stato malmenato afferra una bottiglia vuota che era per terra, la rompe contro una colonna e poi fa dietrofront per rincorrere quelli che poco fa lo stavano aggredendo.

"Ciò che accade in seguito, quando la bottiglia è ormai diventata un'arma, non si sa - il commento di Loris Folegatti, dell'associazione via Petroni e dintorni - potrebbero essersi feriti, chi lo sa. Sono immagini che fanno impressione".

In realtà ciò che è accaduto prima e dopo è stato reso noto dai carabinieri, intervenuti sul posto: è finita con due persone al pronto soccorso e una duplice denuncia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Salute

Più sedentari causa smartworking e Dad. La personal trainer "L'esercizio fisico è un 'farmaco', può previene malattie croniche"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento