menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto archivio

Foto archivio

Rogo in via San Petronio Vecchio: 33enne denunciato per incendio colposo, due appartamenti inagibili

Aveva "alzato il gomito" provocando l'incendio mentre era ai fornelli. Alcuni condomini sono rimasti intossicati. Poco prima delle 5, altra denuncia per il 33enne

Quanto ieri sera poco dopo le 22.30 le volanti della Polizia sono arrivate in via San Petronio Vecchio, hanno trovato i Vigili del Fuoco che stavano spegnendo un incendio in un appartamento al piano terra. L'inquilino, come accertato dagli agenti, aveva "alzato il gomito" e per questo è stato sanzionato: si tratta di un 33enne italiano che ha riferito di essere l'autore del rogo, provocato, a suo dire, mentre stava cucinando. L'appartamento era completamente distrutto e inagibile come quello del piano di sopra, fortunatamente disabitato. 

Alcuni degli inquilini del palazzo sono rimasti intossicati. Il 33enne, dopo essere stato dimesso dall'ospedale per gli accertamenti, è stato denunciato per il reato di incendio colposo.

Alle 4.40 un'altra denuncia

Dopo aver lasciato gli uffici della questura ha rifiutato l'assistenza dei servizi sociali per trovare una temporanea sistemazione, dicendo che sarebbe andato da un'amica. Contrariamente a quanto dichiarato però è tornato nel suo appartamento e ha dato in escandescenza. Alle ore 4:40 circa, è stato nuovamente denunciato, questa volta per molestia o disturbo alle persone. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento