Via Righi, pugni e minacce con la siringa per uno smartphone: arrestato

Il dipendente di una trattoria lo ha sorpreso mentre rubava uno smartphone

Foto archivio

Lo ha sorpreso a rubare uno smartphone all'interno del locale, così è stato preso a pugni e minacciato con una siringa, infine è stato arrestato. E' accaduto ieri, 20 ottobre, intorno alle 18.30 alla trattoria “Il Piatto Rotto” di via Augusto Righi, quando un dipendente ha chiamato il numero di emergenza 112 riferendo l'accaduto ai Carabinieri. 

Due pattuglie dell'Arma, Nucleo Radiomobile e Stazione Bologna, hanno battuto dunque diverse aree della zona universitaria, rintracciando il ladro in via Zamboni. Si tratta di un 32enne italiano, gravato da precedenti di polizia per reati contro il patrimonio e la persona, che è stato arrestato per rapina impropria aggravata. 

Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, il 32enne, è stato portato in carcere, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Sempre in zona universitaria, pochi giorni fa, un 22enneè stato accusato di aver rubato il portafoglio di cittadino bengalese 25enne in Piazza Aldrovandi, per poi prenderlo a pugni e minacciarlo con un collo di bottiglia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Coronavirus Emilia-Romagna: il virus picchia duro, nell'imolese morto un 45enne

  • Nuova ordinanza regionale: confermate le misure, altre attività aperte nei prefestivi

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

Torna su
BolognaToday è in caricamento