Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca Porto / Via Aurelio Saffi

Lavori in via Saffi, Di Benedetto (Lega): "Attività lasciano, colpa del Comune"

Il capogruppo attacca per la durate dei lavori. Intanto la riapertura della strada è prevista a giorni, in anticipo sulle previsioni

“Purtroppo ci sono già le prime attività commerciali che lasciano via Saffi a causa dell’assenza del Comune e della scelta della sinistra di non prendersi le sue responsabilità".

Lo afferma Matteo Di Benedetto, caporgruppo della Lega in Comune. Per il leghista "le scelte del Pd, con i cantieri e del tram e col maxi cantiere della via, reso necessario dalla scelta di non procedere in precedenza a serie manutenzioni, come chiedevamo da anni, accompagnate dall’assenza di serie misure preventive rispetto ai danni subiti dai commercianti hanno già portato le prime attività a spostarsi. È grave".

Di Benedetto ritorna così sul punto dei rimborsi. "Serve un fondo preventivo che possa coprire le perdite delle attività o non saranno i piccoli sconti a cancellare il rischio di esodo e abbandono della via". Poi l'affondo : "La sinistra si prenda le sue responsabilità e metta in campo il necessario per impedire la desertificazione del tessuto commerciale, a danno dei cittadini e a favore del degrado e della criminalità".

Riapertura anticipata

Intanto la ‘nuova’ via Saffi si appresta a ripartire in anticipo. Finiti i lavori per il ripristino dellla copertura del torrente Ravone, la strada nella sua interezza dovrà molto probabilmente essere di nuovo oggetto di intervento, proprio per il passaggio del tram.

C’è poi la questione dei rimborsi che fanno seguito ai danni dell’alluvione: nelle settimane precedenti era stao il presidente del quartiere Lorenzo Cipriani a precisare sui rimborsi. "Sto rispondendo ai molti cittadini che chiedono come ottenere un rimborso per una cantina allagata o per simili problemi. C’è già stato il supporto del Comune per quanto riguarda i primi rimborsi, agli altri cittadini rispondiamo però che il Governo non ha ritenuto opportuno inserire via Saffi, via del Ravone e le altre vie limitrofe tra le strade colpite dall’alluvione. Lo trovo ingiusto, questi cittadini hanno la mia piena solidarietà per come è possibile, a partire da una nuova richiesta di inserimento nel decreto alluvione”.

Cantiere Ravone, finiti i lavori in via Saffi che riapre il 1 settembre

Lavori tram linea rossa in via Saffi: arriva bando da 100mila euro per i negozi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori in via Saffi, Di Benedetto (Lega): "Attività lasciano, colpa del Comune"
BolognaToday è in caricamento