Via Saffi, il racconto di Libera Bologna. "Tra omertà paura e riscatto" | VIDEO

L'associazione che lotta contro le mafie racconta il clima della zona in cui il 17 giugno è stato arrestato l'imprenditore Cuomo

Libera Bologna racconta in un video la situazione di via Saffi dopo l'arresto dell'imprenditore Cuomo, ora ai domiciliari per bancarotta fraudolenta, trasferimento fraudolento di valori, atti persecutori, ricettazione e autoriciclaggio.

"Ci siamo stati decine volte nei mesi scorsi e quello che è emerso sempre con forza – raccontano dall'associazione che lotta contro le mafie – è il clima di paura e a volte di omertà che si respira. È un aspetto che ci fa molto riflettere sulla presenza della criminalità a Bologna e che stiamo cercando di far emergere". 

"In via Saffi – continuano –, a pochi metri da dove ora l'imprenditore si trova ai domiciliari, nella sua villa con piscina, ci sono le attività sequestrate: il Bar Gigi, il Ristorante Gigi al Bulgnais, la Rosticceria l’Insolito caffè, la Cremeria enoteca da Gigi, la Trattoria I Mulini, ora gestiti da un amministratore giudiziario".

"Dopo l'operazione di pochi giorni fa e l'arresto di Ciro Cuomo, speriamo sia arrivato il momento del riscatto. Situazioni come questa - di omertà, paura, illegalità e criminalità - ce ne sono tante a Bologna e più se ne parla più c'è la possibilità che, anche in altre zone, le persone abbiano la forza di parlare e di denunciare situazioni opache, difficili, illegali nel vero senso del termine e mafiose", conclude Libera.

Incendio in via Saffi: a fuoco auto parcheggiata, strada chiusa e uffici evacuati

Si parla di

Video popolari

Via Saffi, il racconto di Libera Bologna. "Tra omertà paura e riscatto" | VIDEO

BolognaToday è in caricamento