menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Zona U, si finge "pizzaboy" per comprare cocaina: ma in casa ci sono i Carabinieri

Ha suonato mentre i militari stavano perquisendo l'appartamento

L'arrivo di un "pizzaboy" e il cartone contenente solo un piccolo trancio ha insospettito i Carabinieri che stavano già effettuando una perquisizione in zona universitaria, così è scattato l'arresto di una 28enne sarda. 

I militari in borghese del nucleo operativo Bologna centro, dopo alcune segnalazioni, da qualche giorno stavano tenendo d'occhio il viavai da un appartamento in via San Vitale, fino a quando, ieri sera alle 20, hanno fermato l'inquilino, un 41enne che vive con la compagna 28enne, entrambi sardi.

L'uomo è stato costretto a far strada ai militari che hanno controllando i locali dell'abitazione, dove sono stati trovati un bilancino e materiale per il confezionamento delle dosi. Nel frattempo il campanello è squillato: un ragazzo ha velocemente consegnato il cartone di pizza, che conteneva solo un piccolo trancio, e 30 euro alla 28enne. Il finto "pizzaboy", cittadino marocchino di 16 anni, aveva infatti acquistato una dose di cocaina, pura all'80%. La donna è stata arrestata per spaccio, con l'aggravante di aver venduto droga a un minore. Per lei le manette erano già scattate nel 2019, per lo stesso reato. Ora si trova in carcere. 

Sempre ieri sera, poco distante, in Piazza Verdi, la Squadra mobile ha arrestato un cittadino maliano di 25 anni e una trentina di 26 per spaccio di marijuana. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Salute

Più sedentari causa smartworking e Dad. La personal trainer "L'esercizio fisico è un 'farmaco', può previene malattie croniche"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento