Passamontagna sul volto e pistola puntata: notte di paura per un tassista

Erano le 2.20 della notte scorsa, siamo in via Santa Caterina. Un tassista ha preso una chiamata e all'improvviso è spuntato un uomo armato col viso coperto che ha tentato di rapinarlo

Bruttissima avventura per un tassista bolognese 47enne questa notte. Presa una chiamata alle 2.20, con il suo taxi si è recato in via Santa Caterina dove ha fatto salire il cliente mentre fuori un uomo si è avvicinato velocemente: sul volto un passamontagna e in mano una pistola. 

"Dammi i soldi" gli avrebbe detto intimandolo con la pistola puntata. Ma il tassista è riuscito a dare gas e ad allontanarsi, per poi scaricare il passeggero che aveva a bordo a Porta Saragozza. Immediata la chiamata alle forze dell'ordine.

Poco dopo la Polizia ha identificato in via Frassinago un uomo che con sè aveva proprio un passamontagna e una pistola giocattolo: la conferma del fatto che si trattasse dello stesso soggetto viene data dall'identificazione della vittima, che lo ha riconosciuto.

Scatta così la denuncia per tentata rapina aggravata in concorso anche se al momento non si è certi che il passeggero fosse un complice. Oltre a questo, è stato deferito anche per false attestazioni. A suo carico fra l'altro diversi precedenti per reati contro il patrimonio e la persona. 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

  • Mangia la pizza e finisce in ospedale con un filo metallico nell'esofago: due denunce

Torna su
BolognaToday è in caricamento